Ogm: I dubbi vanno sciolti con la ricerca pubblica

Ogm: I dubbi vanno sciolti con la ricerca pubblica

Bruxelles – Sull’impiego degli organismi geneticamente modificati (ogm) in agricoltura è “fuorviante essere pro o contro per partito preso”; “le situazioni vanno valutate caso per
caso” ed è la ricerca pubblica “che deve aiutarci a sciogliere ogni dubbio”. E’ quanto scrive, in sintesi, il presidente della commissione agricoltura del Parlamento europeo Paolo De
Castro (S&D) sul suo sito internet, in un’articolata risposta al gruppo di associazioni di agricoltori e consumatori che lo avevano sollecitato a schierarsi in materia di ogm.
  
 
De Castro, che nel 1999 da ministro dell’agricoltura aveva appoggiato la moratoria europea sugli ogm, sottolinea che “a distanza di oltre dieci anni il progresso scientifico e l’impianto
normativo in materia si sono notevolmente evoluti”. “Questo non significa – afferma – che ogni Ogm in quanto tale sia ‘buono’, semplicemente che sono fermamente convinto che la legislazione
europea garantisca a pieno i nostri consumatori”.

“Certamente – conclude De Castro – ogni valutazione deve mettere al primo posto la salute umana e la tutela ambientale, ma dobbiamo prendere atto che molte delle argomentazioni storiche contrarie
agli ogm in via di principio si sono rivelate sbagliate. La realtà potrebbe un giorno farci giungere a conclusioni assai diverse dal pensiero comune. Ed è la ricerca che deve
aiutarci a sciogliere ogni dubbio”.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento