Nuove tecnologie per valutare le caratteristiche della coppa piacentina

Piacenza – Importante l’azione decisa oggi per potenziare la conoscenza dei salumi tipici piacentini: l’Università Cattolica infatti realizzerà un progetto biennale
finalizzato a valutare con tecnologie innovative le caratteristiche chimico-fisiche e organolettiche della coppa piacentina.

I primi risultati saranno già disponibili per la seconda edizione della Coppa d’oro che si svolgerà al Collegio Alberoni il prossimo 13 ottobre. Di 60.000 euro nell’arco del
biennio il contributo messo a disposizione dalla Camera di commercio.

E’ in via di predisposizione la nuova edizione della guida ai ristoranti tradizionali piacentini. Il progetto, che ha ricevuto oggi il supporto economico della camera di commercio (per 20.000
euro), sarà coordinato ancora una volta dall’Unione commercianti. Frutto di una cooperazione tra Unione commercianti e Confesercenti sarà quest’anno l’organizzazione dei nuovi
Venerdì piacentini, cui la Camera offrirà un sostegno di 25.000 euro.

Restando sul fronte di azione della valorizzazione del territorio piacentiono e dell’impulso al turismo sono numerose le iniziative che godranno di un supporto economico camerale. Le
manifestazioni esaminate nella seduta odierna avranno come cornice gran parte del territorio provinciale (Piacenza, San Giorgio, Fiorenzuola, Bettola, Coli, Rivergaro, I Vaccari) e come spazio
temporale il periodo estivo. Complessivamente vi sono state destinate risorse per 21.000 euro.

Ma hanno ricevuto un attestato di favore (9.000 euro in tutto) anche momenti che si svolgeranno o si sono svolti fuori dalla provincia quale la partecipazione degli architetti piacentini ad
Archignam, in programma a Torino tra il 29 giugno ed il 3 luglio prossimi, la partecipazione del Consorzio Mosaico piacentino a Squisito! (30 maggio-2 giugno a San Patrignano), la recente
missione imprenditoriale organizzata dalla CNA in Slovacchia.

Durante la seduta di oggi la giunta ha esaminato anche la recente proposta di acquisire le azioni attualmente in capo ad Ervet nella compagine sociale di Soprip. L’interesse potenzialmente
esiste anche se andrà verificato alla luce di ciò che decideranno di fare altri enti del territorio quali i comuni di Piacenza, Castel San Giovanni e Fiorenzuola.

Nel corso dell’incontro è stata data notizia anche del rinnovo del servizio informativo sul mercato cinese per le imprese.
L’infopoint a Shanghai ha cambiato sede: ora si trova presso lo Shanghai exhibition centre. I servizi offerti a Shanghai consistono in :
? disponibilità di spazi riunione
? supporto per le imprese interessate a partecipare a manifestazioni fieristiche a Shanghai
? punto di contatto Emilia Romagna per richieste sulla realtà regionale
? servizio di assistenza e base logistica per missioni in Cina
? assistenza, primo orientamento a favore di aziende emiliane interessate al mercato cinese
? approfondimenti, ricerche di mercato, iniziative promozionali sulla base di specifici progetti (a titolo oneroso).

In Emilia Romagna proseguirà l’attività seminariale a favore delle imprese così come la possibilità di incontrare un esperto sul mercato cinese per verificare le
possibilità concrete di entrare in tale mercato

Leggi Anche
Scrivi un commento