Notifica dei contratti di mutuo contro cessione di quote di retribuzione e di TFR

L’Inps, con messaggio n. 25499 del 22 ottobre 2007, ha fornito chiarimenti in merito alla notifica dei contratti di mutuo contro cessione di quote di retribuzione e di T.F.R stipulati da
lavoratori per i quali le quote di T.F.R. maturate dal 1° gennaio 2007 devono essere conferite al Fondo di Tesoreria ai sensi dell’articolo 1, comma 755, della legge 27 dicembre 2006, n.
296.

L’Istituto, in particolare, ha spiegato che la notifica di atti finalizzata a vincolare il TFR all’estinzione di contratti di mutuo deve essere effettuata al datore di lavoro, anche per la
quota parte di competenza del Fondo di Tesoreria.
Inoltre, come disposto dalla circolare n. 70 del 3 aprile 2007, “il Fondo stesso è tenuto a pagare l’intera quota a suo carico delle prestazioni richieste” se il datore di datore di
lavoro comunica che le prestazioni da porre a carico del Fondo sono superiori all’ammontare dei contributi complessivamente dovuti al Fondo e agli Enti previdenziali.
In questo caso il datore di lavoro deve trasmettere al Fondo di Tesoreria sia l’atto notificato dal cessionario (per vincolare il TFR all’estinzione del contratto di mutuo) sia la comunicazione
di cui all’articolo 61, ultimo comma, del DPR n. 895/50 (che indica la somma da trattenere sul TFR, corrispondente al residuo debito per la cessione).

INPS, messaggio n. 25499 del 22 ottobre 2007
Scarica il documento completo in formato .Pdf

Leggi Anche
Scrivi un commento