Niko Romito vince il Trofeo Galvanina come chef dell’anno 2013

Niko Romito vince il Trofeo Galvanina come chef dell’anno 2013

Rimini – Due Stelle Michelin, Tre Forchette Gambero Rosso, migliore chef d’Italia per la guida Identità Golose. Il pedegree ai fornelli di Niko Romito parla chiaro: è
uno dei migliori cuochi d’Italia, al top anche a livello mondiale (anno 2001: tra i 50 del mondo per il Gruppo Espresso). Per questo suo percorso in continuo divenire, domenica 8 settembre gli
sarà consegnato il Trofeo Galvanina come chef dell’anno 2013. L’evento è in programma a Rimini nel Parco Terme Galvanina nell’ambito del 13° Festival della Cucina Italiana (6-8
settembre).

Innovatore della tradizione e sperimentatore di nuove iniziative (di recente ha aperto ‘Spazio’ a Rivisondoli, un laboratorio che vede protagonisti i suoi allievi), Romito riceve il
testimone da Pino Cuttaia (2012) e Gino Angelini (2011), vincitori delle edizioni precedenti.

Niko Romito, è uno chef autodidatta, che ha assorbito innanzitutto dal padre e dalla famiglia la sua passione per la cucina e per la ricerca attenta dei sapori. Deciso a rilevare la
trattoria di famiglia, ha esplorato le cucine di molti stellati italiani, spagnoli e francesi. Per affinare la sua tecnica, ha svolto stage da Valeria Piccini (ristorante Caino – Montemerano,
Grosseto), da Salvatore Tassa (ristorante Colline Ciociare – Acuto, Frosinone) e da Joan Roca (ristorante El Celler, Girona, Spagna). Da quando, nel 1996, il ristorante Reale ha aperto a
Rivisondoli, Niko ha iniziato un percorso personale ed unico che lo ha portato ai più elevati livelli nel panorama della ristorazione nazionale e internazionale.

Nel 2011 fonda la Niko Romito Formazione, Scuola di Alta formazione e Specializzazione Professionale dedicata al mondo della ristorazione e dell’alta cucina. La scuola offre percorsi formativi
differenziati per aspiranti cuochi, professionisti del settore e semplici appassionati, con programmi didattici di lunga durata, corsi intensivi e corsi a breve termine su argomenti specifici.
La Niko Romito Formazione è stata riconosciuta dalla Regione Abruzzo come Sede Formativa Accreditata per la Formazione Superiore, Formazione Post Obbligo Formativo e l’Alta Formazione.

Nell’agosto di quest’anno Romito si è cimentato in una nuova sfida: “Spazio”. Un ristorante sui generis, ricavato all’interno dei locali del vecchio Reale a Rivisondoli (L’Aquila),
gestito da dodici chef allievi della sua scuola di cucina di Casadonna. Si tratta di un progetto unico nel suo genere completamente gestito dagli allievi-cuochi, dalla scelta del menù
alla spesa, senza camerieri in sala ma con gli stessi giovani ad occuparsi del servizio.

Il Festival della Cucina Italiana

Giunto alla 13ª edizione è uno degli appuntamenti enogastronomici più rilevanti che raccoglie il meglio del cibo e del vino, da sempre patrocinato dal Ministero delle
Politiche Agricole Alimentari e Forestali. Una delle sue caratteristiche è il suo carattere itinerante, svoltosi nelle edizioni passate, all’Isola d’Elba, a Londra, Pergola, Piobbico,
San Benedetto del Tronto, San Patrignano.

L’edizione di quest’anno sarà al Parco Terme della Galvanina a Rimini Alta, che si trasformerà in ‘parco tematico’ dell’enogastronomia. Una gigantesca isola del gusto che per
tre giorni (6-7-8 settembre) offrirà 10 mila metri quadrati con il meglio del cibo, del vino e della birra di tutta la penisola, con uno sguardo rivolto anche oltre confine. Un Festival
della Bontà insieme ai protagonisti della cultura enogastronomica italiana, che si fa racconto attraverso degustazioni, incontri, proposte culinarie, ma anche musica, convegni, benessere
del corpo e tanto altro ancora.

Info Festival della Cucina Italiana: www.festivaldellacucinaitaliana.it

Venerdì 6 settembre ore 16,00-24,00;

Sabato 7 settembre ore 16,00-24,00;
Domenica 8 settembre ore 10,30/22,00.

Ingresso gratuito

facebook: www.facebook.com/festivaldellacucinaitaliana

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento