Montichiari: interventi coerenti con sviluppo scalo

Milano – La Giunta regionale ha definito quali attività estrattive e di smaltimento dei rifiuti sono compatibili con il potenziamento dell’aeroporto di Montichiari (BS),
ha approvato infatti una delibera in proposito, proposta dall’assessore al Territorio e Urbanistica Davide Boni, che ora verrà sottoposta al Consiglio regionale, delibera che recepisce
le valutazioni emerse dal Tavolo di coordinamento interistituzionale per il potenziamento dell’aeroporto di Montichiari, di cui fanno parte Regione, Provincia di Brescia e comuni interessati
dal sedime aeroportuale.

L’attività istruttoria si è svolta tenendo conto della pista già esistente dell’aeroporto, con l’ipotesi del suo prolungamento verso nord, e di tutte le infrastrutture
aeronautiche e aeroportuali e di accessibilità previste per lo sviluppo organico dell’aeroporto stesso, della tipologia degli interventi richiesti e dell’impatto delle attività
proposte, relativamente alla tutela della sicurezza delle operazioni aeroportuali.

La Giunta regionale ha giudicato compatibili 6 interventi, di cui 5 riguardano attività di cava e smaltimento rifiuti e la sesta la realizzazione del Centro guida sicura a Ghedi, con la
riqualificazione ambientale delle aree costituenti il sedime della cava Inferno

Leggi Anche
Scrivi un commento