Nutrimento & nutriMENTE

Migranti: 'Solidarietà, diritti, legalità: questa la via toscana'

By Redazione

Firenze, 6 Ottobre 2007 – «Vogliamo promuovere un modello di accoglienza e di inclusione sociale dei cittadini non comunitari che, nel rispetto delle diverse identità
culturali, religiose e di genere sia fondato sull’affermazione, l’esercizio e la tutela dei diritti e dei doveri, sulla promozione e lo sviluppo di una cittadinanza attiva in una
comunità solidale».

Così l’assessore al bilancio, finanze e politiche del mare, Giuseppe Bertolucci, intervenuto alla terza edizione del premio giornalistico letterario ‘Mare Nostrum’ dedicato alla cultura
migrante, organizzato a Viareggio dall’Associazione Puntocritico.

«Tragici fatti come quelli di Livorno dell’agosto scorso – ha proseguito l’assessore – interpellano pressantemente le nostre coscienze di cittadini e di responsabili pubblici e mostrano
la necessità di dare ancora più forza agli interventi per affrontare i problemi dell’immigrazione. La Regione ha messo in campo politiche che coniugano accoglienza e sicurezza,
legalità e solidarietà e questi stessi valori saranno alla base della nuova legge che la giunta sta elaborando e che presenterà a breve. Sono scelte – ha detto ancora – che
partono dall’affermazione del primato della persona indipendentemente dal suo status di cittadinanza e da un’altra convinzione forte: che sono necessarie politiche attive, governate a partire
dal territorio. E’ così che costruiremo una Toscana sempre più plurale e coesa, che assicura a tutti una piena cittadinanza sociale ma che anche richiede a tutti il rispetto della
legalità e delle regole di civile convivenza.»

«In questo senso – ha concluso Bertolucci – è importante e significativa la decisione di Puntocritico di dedicare il premio, quest’anno, alla cultura migrante. Un altro messaggio
forte di solidarietà e amicizia che giunge dalla società toscana».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: