Melfi (PZ): Si riunisce l’ufficio di coordinamento meridionale degli assessori provinciali all’Agricoltura

Melfi (PZ): Si riunisce l’ufficio di coordinamento meridionale degli assessori provinciali all’Agricoltura

Melfi (PZ) – Si riunisce oggi pomeriggio, a Melfi nel salone degli stemmi del Palazzo Vescovile  alle 17.00, l’ufficio di coordinamento meridionale
degli assessori provinciali all’Agricoltura.

I lavori proseguiranno domani per l’approvazione del programma di attività del 2009.

Vi prenderanno parte, oltre all’assessore provinciale all’Agricoltura Antonio Vitucci e all’assemblea generale degli assessori, il presidente Giunta Provinciale Sabino Altobelllo, il presidente
del Consiglio Provinciale di Potenza Antonio Salicone, i presidenti delle associazioni di categoria agricole (Coldiretti, Copagri, Cia, Confagricoltura), il vescovo di Melfi-Rapolla-Venosa
Gianfranco Todisco, il presidente della Camera di Commercio Pasquale Lamorte, l’assessore regionale all’Agricoltura Vincenzo Viti e i responsabili nazionali del settore Agricoltura.

“E’ la prima volta  – ha sottolineato Vitucci – che si è dato vita in Italia al coordinamento meridionale degli assessori provinciali all’Agricoltura. Diverse sono le ragioni che ci
hanno portato ad assumere tale decisione: l’esigenza di coordinare le diverse azioni svolte dalle singole Province al fine di ottimizzare i risultati; la necessità di fare “massa critica”
per poter adeguatamente competere in un mercato globale; l’urgenza di definire “filiere produttive” in grado di valorizzare le capacità imprenditoriali presenti nei diversi settori; la
possibilità di costruire prospettive di sviluppo nei nostri territori facendo leva su una “competitività delle qualità”.

“Alcuni progetti già avviati – ha continuato – dovranno cominciare a breve a dare i primi risultati, ad iniziare dal Forum delle agricolture del mezzogiorno e dal progetto “Tipicamente
Sud” che prevede tra l’altro la definizione di un paniere di prodotti tipici del mezzogiorno di eccellenza e d’itinerari enogastronomici interregionali”.

“E’ nostro obiettivo prioritario – ha concluso l’assessore Vitucci – riportare al centro dell’agenda politica e istituzionale ai massimi livelli la questione mezzogiorno che non può 
essere vista come una pura e semplice rivendicazione ma che deve partire da un nuovo protagonismo del Sud per un nuovo progetto di sviluppo, condividendo proposte innovative e contribuendo a
costruire un futuro fatto di luce propria e non di luce riflessa per le nuove generazioni”.

Leggi Anche
Scrivi un commento