L’incenso: combatte le infiammazioni, stimola il sistema immunitario

L’incenso: combatte le infiammazioni, stimola il sistema immunitario

Per molti occidentali, l’incenso è prodotto utile per la religione, usato in alcune cerimonie per produrre un particolare fumo.

Ma tale resina, estratta dall’albero di Boswellia, è molto più utile: in particolare, può essere per combattere infiammazioni pericolose ed attivare il sistema immunitario.

Lo spiega una ricerca della Friedrich Schiller University Jena (Germania), diretta dal dottor Oliver Werz.

Il team germanico è stato ispirato dalla medicina orientale. Secondo tale pratica, l’incenso è rimedio valido contro una pluralità di disturbi, dall’asma alla dermatite
all’artrite reumatoide. Inoltre, alcuni praticanti di medicina naturale occidentali l’hanno sperimentato, con risultati positivi.

Così, Werz e colleghi hanno esaminato il vegetale, concentrandosi su alcuni componenti, gli acidi boswellici. Come spiega Werz, “Gli acidi boswellici, interagiscono con diverse
differenti proteine che fanno parte delle reazioni infiammatorie, ma soprattutto con un enzima che è responsabile della sintesi della prostaglandina E2”. A sua volta, questa agisce da
regista per l’azione del sistema immunitario. In caso il suo controllo sia insufficente, il soggetto è vittima di dolore e febbre.

Partendo da tali considerazioni, i ricercatori hanno messo alla prova diverse resine d’incenso. Alla fine delle sessioni di test e di analisi, la resina di Boswellia papyrifera si è
mostrata la più efficace, fino a 10 volte di più rispetto ad altre varietà.

Allora, obiettivo degli scienziati è continuare il lavoro, fino ad ottenere un farmaco dalla resina, prodotto efficace come le molecole artificiali oggi in commercio, ma privo dei loro
effetti collaterali.

FONTE: “Frankincense Used As A Medicine?”, Friedrich Schiller University, 9/07/012

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento