In Fiera anche la Sicilia che vuole rialzarsi dopo il dramma dell’uragano Apollo che ha messo in ginocchio l’intera regione

In Fiera anche la Sicilia che vuole rialzarsi dopo il dramma dell’uragano Apollo che ha messo in ginocchio l’intera regione
Passeggiando tra i corridoi de il BonTà, uno dei punti di riferimento nazionali per l’enogastronomia di qualità, in programma in questi giorni alla Fiera di Cremona, è impossibile non soffermarsi presso lo stand di Zafferano Etnea con le sue tipicità siciliane.
Azienda di Catania, uno dei territori che più sta soffrendo a causa dell’uragano Apollo, Zafferano Etnea ha voluto fortemente essere presente a Cremona nonostante tutto.
 
“In questo particolare momento che stiamo affrontando a Catania a causa del maltempo abbiamo deciso di partecipare a il BonTà per dare un segnale di ripartenza – dice Vera Russo, dell’azienda siciliana –. Nonostante le grandissime difficoltà di questi giorni ci vogliamo provare, perché il settore agroalimentare ha già sofferto tanto a causa della recente emergenza sanitaria e abbiamo bisogno di manifestazioni come questa per ricominciare a lavorare. Con i prodotti della nostra terra portiamo avanti le tradizioni siciliane, e siamo sicuri che tutti i buongustai apprezzeranno!”
 
Dalla pasta di mandorle al pistacchio di Bronte e le noccioline di Lingualossa, Zafferano Etnea è tra i protagonisti di una manifestazione vede la presenza di oltre 100 espositori da tutta Italia, per un tour enogastronomico all’insegna della tradizione.
 
Il BonTà è in programma alla Fiera di Cremona da oggi fino a lunedì 1 novembre con ingresso gratuito, e oltre a un’esposizione di grande qualità offre un ricco programma di eventi tra show cooking, degustazioni e incontri culturali.
 
Leggi Anche
Scrivi un commento