Il premio Mario Soldati a Gualtiero Marchesi

Il premio Mario Soldati a Gualtiero Marchesi

Gualtiero Marchesi riceverà il premio Mario Soldati, in occasione dei quarantacinque anni del Centro Pannunzio Associazione di Libero Pensiero, fondato a Torino nel 1968 da
Arrigo Olivetti e Mario Soldati. Il premio consiste nella caricatura realizzata da Mino Maccari per l’amico scrittore, regista e fine appassionato di cultura gastronomica.

Memorabili le dodici puntate del Viaggio nella Valle del Po – Alla ricerca dei cibi genuini che, trasmesse nel 1972, segnano la nascita di un nuovo genere televisivo. Fu quello, soprattutto, un
viaggio attraverso la memoria, non privo di nostalgia per la manualità che andava via via perdendosi.

«Soldati ripeteva che non c’è niente di meglio della tradizione – sottolinea Gualtiero Marchesi e io aggiungo che le novità si ottengono arrangiando in maniera inedita le
cose del passato. Ho conosciuto Soldati negli anni Sessanta, quando frequentava l’Albergo Ristorante Al Mercato dei miei genitori insieme a Testori, Monicelli, Visconti, Fontana…. Una
figura, un profilo, indissociabile dal “mezzo toscano” sempre acceso.

Sono onorato per questo premio che porta il suo nome e sono felice di riceverlo in Liguria, una terra fortemente ancorata ai prodotti della terra. Un posto che adoro e che, diversamente dal
lago, intorno a cui raccogliere i pensieri, mi permette di spaziare verso il largo, di guardare all’infinito».

Premio Mario Soldati
Alassio 
Venerdì 9 agosto alle ore 21.30
terrazza sul mare dell’Hotel Savoia

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento