Il Cdm approva il ddl che istituisce il Garante nazionale dell'Infanzia e per l'Adolescenza

Il Cdm approva il ddl che istituisce il Garante nazionale dell'Infanzia e per l'Adolescenza

 

«Abbiamo approvato il disegno di legge per l’istituzione del garante nazionale dell’Infanzia e per l’adolescenza».

«Ora il testo passa all’esame del Parlamento».

 

Lo ha affermato il Ministro per le Pari opportunità Mara Carfagna, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi al termine del Consiglio dei Ministri, che ha dato il via
libera al ddl dopo aver acquisito anche il parere favorevole della Conferenza Stato-Regioni.

Il Garante, con un mandato di quattro anni, «sarà una figura autonoma e indipendente, nominata d’intesa dai presidenti di Camera e Senato». «E’ una figura – ha
precisato – che già esiste in molti Paesi europei, in attuazione di convenzioni internazionali ed europee e in linea con quanto previsto dalla Costituzione. Il ddl colma un vuoto
legislativo».

Il Ministro ha quindi illustrato alcune delle funzioni del Garante: «Avrà compiti propositivi, consultivi, di ascolto, anche di proposta di iniziative legislative, di
promozione di campagne di sensibilizzazione». Inoltre, «potrà segnalare al Tribunale dei minorenni delle situazioni di disagio, e anche casi di abusi e di
violazioni». Situazioni di cui il Garante potrà venire a conoscenza – ha spiegato – «attraverso le segnalazioni al numero verde 114 o attraverso le segnalazioni di
amministrazioni pubbliche ed enti privati».

Infine, Carfagna ha auspicato «la collaborazione dell’opposizione in sede legislativa perché il provvedimento diventi al più presto legge».

Al termine della conferenza stampa il Ministro Carfagna ha incontrato il Capo dello Stato Giorgio Napolitano in vista della Giornata nazionale per i diritti dell’infanzia e
dell’adolescenza.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento