Garante, niente nomi di alunni su Internet

L’Autorità Garante per la protezione dei dati personali ha bloccato la pubblicazione della lista dei nomi degli alunni delle scuole medie inferiori, secondarie e superiori, che hanno
ottenuto il contributo per l’acquisto dei libri di testo.

Il Garante si è espresso in merito alla questione segnalata dal Comune di Palau in seguito alla pubblicazione da parte di un Consigliere comunale, sul proprio sito web, della lista
nominativa degli alunni.

Tante le informazioni personali divulgate: i dati identificativi di alunni e genitori, l’ammontare del contributo economico erogato e, in alcuni casi, anche le coordinate del conto corrente
bancario.

Con il provvedimento l’Autorità ha ricordato che «il trattamento dei dati contenuti negli atti dell’amministrazione comunale può essere effettuato dai consiglieri in ragione
del loro mandato, ma sempre nel rispetto del diritto alla riservatezza degli interessati». La pubblicazione su Internet è risultata quindi illecita perché eccessiva rispetto
alle finalità per le quali le informazioni erano state raccolte.

Leggi Anche
Scrivi un commento