Donne e gravidanza, due tazze di tè al giorno aiutano a concepire

Donne e gravidanza, due tazze di tè al giorno aiutano a concepire

Molte donne vogliono rimanere incinte, ma fanno fatica.

Allora, prima di usare sistemi complicati, è meglio ricorrere alla natura: bere due tazze di tè aiuta infatti le donne a concepire.

Questa la tesi di una ricerca della Boston University, diretta dalla dottoressa Elizabeth Hatch e pubblicata dal “Daily Mail”.

Il team universitario ha preso in esame 3600 donne danesi (età media 28 anni) desiderose di gravidanza, valutando salute, dieta e successo del concepimento. I dati hanno indicato
chiaramente come i primi due fattori influenzassero pesantemente il terzo, con alcuni alimenti in prima fila.

Ad esempio, le volontarie che bevevano spesso bibite gassate e zuccherate vedevano calare le probabilità di gravidanza del 20%. Il caffè non incideva, nel bene o nel male.

Invece (questo il centro dello studio) le signore che bevevano due tazze di tè al giorno aumentavano le chance di procreare: + 27%.

Detto questo, gli scienziati fanno alcune precisazioni. Per cominciare, il tipo di tè non faceva la differenza: il tanto reclamizzato tè verde era efficace quanto il comune
tè nero.

Inoltre, la ricerca non è priva di punti oscuri. Come sintetizza la dottoressa Hatch, “Abbiamo scoperto che le donne che hanno bevuto il tè due o tre volte al giorno ha avuto un
27% di probabilità maggiore di rimanere incinta. Non sappiamo come hanno assunto il tè, o se hanno aggiunto latte o limone, ma avevano questa maggiore possibilità di
gravidanza rispetto alle donne che non bevono il tè”.

Al momento, spiega la studiosa, l’ipotesi più probabile è legata ai flavonoidi ed alla caffeina della bevanda. Comunque sia, la capo-ricercatrice ritiene che, per le donne che
vogliono concepire, bere due tazze di tè al giorno “Vada bene”.

FONTE: Valeri Elliott, “Two cuppas a day boost your chances of having a baby… but steer clear of fizzy drinks”, Mail Online, 25/03/012

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento