Dai semi di pomodoro ecco Fruitflow, il gel salva cuore

Dai semi di pomodoro ecco Fruitflow, il gel salva cuore

Dalla Scozia arriva il gel che viene ricavato dai semi di pomodoro ed è capace di difendere il cuore.

Tale scoperta è merito di una squadra del Rowett Institute di Aberdeen, diretta dal professor Asim Dutta-Roy.

Secondo i suoi creatori, FruitFlow (questo il nome del prodotto) è un gel naturale, incolore ed insapore, che può aggiunto agli alimenti: è già stato usato con un
succo di frutta, e con buoni risultati. Una volta in circolo, il gel mantiene “In in buona salute la circolazione impedendo al sangue di coagularsi nelle vene e arterie, come risulta da test
clinici”, come spiega il professor Dutta Roy. Continua lo studioso: “Gli effetti del miglioramento del flusso sanguineo sono evidenti a partire da tre ore dopo l’assunzione del gel. Gli effetti
permangono fino a 18 ore, rendendo il prodotto ottimo per l’assunzione giornaliera”.

FruitFlow ha inoltre superato i primi esami dell’Unione Europea, che ha permesso ai produttori di inserire sulle etichette le sue caratteristica di aiuto per la circolazione sanguigna.

Conclude Dutta-Roy: “Finora non e’ stato dimostrato alcun effetto collaterale durante lo sviluppo di questo gel. Si tratta a mio parere di un’ottima alternativa naturale all’aspirina”.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Commenti ( 7 )
  1. Stefano
    1 Luglio 2014 at 10:41 am

    Ma il gel Fruitflow di semi di pomodoro chi lo distribuisce e dove possibile comprarlo, grazie.

  2. Concetto
    7 Aprile 2015 at 3:45 pm

    Chi lo distribuisce fruitflow a chi bisogna richiederlo.?

  3. edgar
    28 Agosto 2015 at 4:34 pm

    Dove si trova FruitFlow? Grazie edgar

  4. Leonardo
    12 Luglio 2016 at 12:04 am

    Dove si puo’ comperare il fruitflow? Grazie Leonardo.

  5. romanelli pasquale
    14 Agosto 2016 at 7:06 am

    non si riesce a capire dove si vende questo fruitflow

  6. Manuela
    4 Settembre 2016 at 10:08 am

    http://Www.healtydirection.com
    Se cercate “fruitflow” trovate delle capsule

  7. Eugenia
    8 Maggio 2020 at 2:55 pm

    Ma qualcuno di voi è riuscito ad acquistare questo progetto dall’ Italia…e nel caso come una fatto?

Scrivi un commento