Cremona: comitato provinciale per la difesa e lo sviluppo della democrazia

Cremona – Nuova iniziativa del Comitato provinciale per la difesa e lo sviluppo della democrazia nell’ambito del programma 2008, che vedrà il suo culmine nel viaggio della memoria
a Cefalonia all’inizio di maggio, in occasione della Giornata della Memoria, che si celebra il 27 gennaio, martedì prossimo, 22 gennaio, alle ore 10, nell’aula magna dell’Itis Torriani
di Cremona si terrà una conferenza, aperta a docenti e studenti, sul tema «Cefalonia e Corfù. Testimonianze e Memoria».

Parteciperanno all’incontro Graziella Bettini, presidente nazionale dell’associazione Divisione Acqui, Bruno Villa, presidente dell’associazione cremonese Divisione Acqui, Mario Pasquali,
presidente dell’associazione parmense Divisione Acqui, Enzo De Negri, figlio del capitano Francesco De Negri, fucilato a Cefalonia.
I relatori porteranno le testimonianze personali dirette, in quanto reduci scampati all’eccidio perpetrato dalle forze armate tedesche, e indirette, in quanto figli che ancora oggi si battono
per mantenere viva la memoria del sacrificio di quei soldati italiani che preferirono morire combattendo per la libertà piuttosto che sottomettersi al nazismo, memoria messa in
discussione ancora recentemente da sentenze dei tribunali tedeschi.
Il progetto «Il futuro ha una memoria – Il cammino dei Diritti umani e della Costituzione. Cefalonia 2008.La nave della memoria e della Pace» ha già messo in campo tre
importanti iniziative: il corso residenziale per insegnanti in Polonia, con visita ai campi di sterminio di Kelmno, Sobibor e Treblinka, l’incontro pubblico sull’eccidio di Cefalonia e la
presentazione dell’opera enciclopedica sui diritti umani edita dalla Utet.

Leggi Anche
Scrivi un commento