Contatori gas: il Codacons allarga l'inchiesta a 104 procure della Repubblica

Il Codacons chiede l’allargamento dell’inchiesta sui contatori del gas, partita da Milano, a tutte le Procure della Repubblica d’Italia, se, infatti, è vera la circostanza secondo cui i
vecchi contatori registrerebbero consumi superiori a quelli effettivi, occorre estendere l’indagine e accertare la situazione anche su tutto il territorio nazionale.

Si stimano in circa 5 milioni i contatori in Italia che hanno ancora le membrane naturali, ossia membrane che, a differenza di quelle sintetiche, dopo alcuni anni perdono elasticità e
registrano consumi «fantasma». Per questo il Codacons ha presentato un esposto a 104 Procure della Repubblica di tutta Italia, con il quale si chiede un allargamento dell’inchiesta
ed il sequestro cautelativo di questi vecchi contatori.

Intanto fioccano le proteste dei consumatori che denunciano consumi anomali e si prepara la class action per chi ha pagato di più per un gas mai consumato. Il Codacons invita i
consumatori che vogliono aderire e che hanno un contatore di più di 20 anni di età, a contattare il call center dell’associazione al numero 892.007 o scrivere agli indirizzi email
codacons.classaction@libero.it o codacons.milano@libero.it. , comunicando nominativo, società del gas ed anno del contatore.

Stasera intanto sulla vicenda il Presidente Codacons Carlo Rienzi interverrà alla trasmissione Mi Manda Raitre.

Leggi Anche
Scrivi un commento