Confagricoltura: impegno attivo delle imprese agricole per la biodiversità e lo sviluppo sostenibile

Confagricoltura: impegno attivo delle imprese agricole per la biodiversità e lo sviluppo sostenibile

“Gli agricoltori, che sono i principali gestori del territorio, svolgono un ruolo chiave nella gestione sostenibile delle risorse naturali. Gli ecosistemi sono stati e restano il frutto
dell’interazione tra l’utilizzo dei terreni agricoli, la silvicoltura e la biodiversità”. Lo ricorda Confagricoltura in occasione dell’avvio della Conferenza Nazionale per la
Biodiversità che, da oggi al 22 maggio, riunisce studiosi, rappresentanti delle istituzioni e della società civile.

“La biodiversità e i servizi eco sistemici, negli anni a venire, avranno un ruolo fondamentale nelle strategie economiche dirette a promuovere la crescita e la prosperità –
continua l’Organizzazione degli imprenditori agricoli -; con ripercussioni sull’approvvigionamento di cibo e di acqua e sulla regolazione del clima”.

Confagricoltura sollecita lo sviluppo di una politica ambientale che coniughi tutela e sviluppo, che consenta di difendere l’ecosistema e di realizzare gli interventi infrastrutturali
necessari, permettendo alle imprese agricole che operano sul territorio di continuare la loro attività.

“Gli agricoltori hanno già compiuto sforzi sostanziali per migliorare le loro funzioni per l’ecosistema (come, ad esempio, il rispetto delle norme di eco-condizionalità, l’aumento
delle superfici forestali, la riduzione dell’uso di prodotti fitosanitari e fertilizzanti) ma hanno bisogno di un quadro stabile di riferimento e di adeguati sostegni, che consentano loro di
fornire sempre più i ‘servizi ambientali’ necessari per preservare ecosistemi rurali a forte diversità biologica”.

Leggi Anche
Scrivi un commento