Col caffè, meno rischio di cancro al colon

Col caffè, meno rischio di cancro al colon

Il caffè non piace a tutti, specie se bevuto in quantità elevate. Tuttavia, tale bevanda potrebbe fare la differenza per la salute, riducendo il pericolo di cancro al colon.

Questa l’ipotesi presa in considerazione da una ricerca del National Cancer Center (di Rockville, Maryland, USA), diretta dal dottor Rasmi Sinha e pubblicata sul “American Journal of Clinical Nutrition”.

Sinha e la sua squadra hanno esaminato i dati raccolti da una ricerca passata, iniziata negli Anni Novanta del ‘900 e basata sull’osservazione di 490.000 volontari. Durante i controlli, gli
esperti hanno confrontato l’incidenza di cancro tra i bevitori di caffè con quella tra i non-bevitori.

Risultato, il caffè iniziava ad avere azione protettiva solo per chi consumava 4-5 tazzine al giorno, con un calo del rischio del 15%. L’effetto diventava però evidente con 6
tazzine/giorno: in quel caso, i bevitori vedevano l’incidenza scendere del 40%.

Nonostante i risultati siano importanti, il capo-ricercatore sottolinea la necessità di cautela. Detto altrimenti, bere molto caffè può avere effetti negativi, specie per
soggetti deboli o sensibili, ad es: donne in gravidanza.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento