Caso Forleo, la prima sezione del CSM vota per il trasferimento da Milano

Con un voto che ha spaccato i giudici della sezione disciplinare, la prima commissione del Consiglio superiore della magistratura ha chiesto il trasferimento da Milano del gip Clementina
Forleo, protagonista della richiesta di autorizzazione all’ uso delle intercettazioni di alcuni parlamentari, tra cui quelle dell’ex ministro degli Esteri Massimo D’Alema nell’ambito
dell’inchiesta milanese sulle scalate bancarie.

Incompatibilità ambientale è la motivazione che ha portato alla richiesta di trasferimento, passata con tre voti. Spetterà ora al plenum del Csm decidere sul trasferimento.
La procedura disciplinare era stata aperta in dicembre nei confronti del giudice Clementina Forleo per aver creato allarme nell’opinione pubblica circa intimidazioni da parte di organi
istituzionali ma rimaste senza riscontri e per aver interferito nell’attività della procura che indagava sulle scalate bancarie

Leggi Anche
Scrivi un commento