Nutrimento & nutriMENTE

Berliner Wein Trophy: medaglia d’oro per il prosecco

Berliner Wein Trophy: medaglia d’oro per il prosecco

By Redazione

Il Prosecco da agricoltura biologica Piera Martellozzo conquista la Germania e si aggiudica una prestigiosa medaglia d’oro al Berliner Wein Trophy, l’autorevole concorso vinicolo internazionale
riconosciuto dall’Unione Europea e patrocinato dall’OIV, Organizzazione della Vite e del Vino.

La IV edizione si è tenuta dal 22 al 26 gennaio 2009 e ha visto la partecipazione di 107 giudici provenienti da 22 nazioni diverse, giunti a Berlino per scegliere i migliori fra i 2438
vini partecipanti, tutti di altissimo livello.

La medaglia d’oro ottenuta da Piera Martellozzo è dunque la conferma dell’eccellenza dei prodotti della casa vinicola friulana e, in particolare, del suo Prosecco ottenuto da agricoltura
biologica.

Vincitore nella categoria Vini Frizzanti, nasce da vigneti nei quali sono bandite tutte le sostanze di sintesi e dove concimi, prodotti curativi ed enologici sono tassativamente di origine
naturale. Piera Martellozzo è una delle poche cantine in grado di offrire ai consumatori un prodotto che rispetta pienamente le dinamiche dell’allevamento biologico delle uve; questo
è molto apprezzato in Germania, paese da sempre sensibile alle tematiche bio e biodinamiche.

Il Prosecco da agricoltura biologica Piera Martellozzo è caratterizzato da un bel colore giallo paglierino, ravvivato dal fine perlage. Il profumo è freschissimo e delicato,
suadente, con sentori di frutta ed agrumi che sfumano nel floreale in un insieme assolutamente armonico e ammaliante. Al palato ricorda una delicata crosta di pane, con un retrogusto amabile e
sapido.

Moderno e brioso, particolarmente apprezzato dai giovani, è digeribile e leggero, scelta ideale per accompagnare ogni momento della giornata. Grazie alla sua freschezza e alla bassa
gradazione alcolica (11°), è il vino da aperitivo per eccellenza, ma si dimostra ideale compagno per tutto il pasto. Perfetto servito fresco, si abbina perfettamente a primi delicati,
minestre, frutti di mare, carni bianche e formaggi freschi.

Veneta d’origine e friulana d’adozione, Piera Martellozzo è il cuore e l’anima dell’omonima casa vinicola di San Quirino, nella zona Doc Grave del Friuli. Alla guida della Martellozzo dai
primi Anni Novanta, Piera è stata capace di condurre l’azienda verso nuovi obiettivi, guardando avanti e mettendosi in gioco giorno dopo giorno, sempre consapevole della forza delle sue
solide radici.

In poco più di dieci anni, infatti, Piera Martellozzo è divenuto un noto e consolidato brand della GDO italiana ed ha conquistato ottime fette di mercato anche all’estero, che
rappresenta oggi il 45% del fatturato aziendale con prospettive di crescita notevoli. Attualmente la produzione annua supera gli 8 milioni di bottiglie e l’obiettivo è incrementarla
ulteriormente puntando ad ottenere una posizione di rilievo anche nel canale Ho.re.ca.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: