Bergamo: Ambiente e sicurezza, contributi alle imprese

Bergamo – È aperto il bando di concorso per l’erogazione di contributi alle imprese industriali per interventi nel campo ambientale e della sicurezza per l’anno 2008, lo comunica
la Camera di Commercio di Bergamo, precisando che possono partecipare al bando le imprese industriali di produzione che abbiano unità produttive in provincia di Bergamo per interventi
effettuati in tali sedi ed in regola con il pagamento del diritto camerale.

Il bando mette a disposizione un fondo di 150mila euro da erogare in regime de minimis, di cui al Reg. (CE) 1998/2006, e non è cumulabile per i medesimi interventi con altre
contribuzioni pubbliche. Saranno considerate prioritarie le domande presentate da piccole e medie imprese (PMI) industriali e dalle imprese che non hanno beneficiato del contributo nelle
precedenti edizioni dell’iniziativa.

Sono ammissibili le imprese che:
– non appartengano ai settori pesca, produzione primaria di prodotti agricoli e carboniero;
– negli ultimi 3 esercizi finanziari (compreso quello in corso) abbiano beneficiato di agevolazioni di fonte pubblica in regime de minimis, che sommate al presente contributo non siano
superiori a euro 200mila (100mila per le imprese di trasporto su strada).

Sono ammesse a contributo le spese fatturate posteriormente alla data di approvazione del presente bando. Il contributo non potrà superare il 40% del costo complessivo sostenuto con un
limite massimo di euro 5.000 per impresa.
La domanda di partecipazione può essere presentata fino al 31 marzo all’Ufficio Agevolazioni Economiche della Camera di Commercio di Bergamo, oppure spedita con raccomandata R/R
(farà fede la data di spedizione postale), utilizzando apposito modulo.

Le domande ammissibili saranno accolte fino ad esaurimento dei fondi ed esaminate da apposita Commissione secondo l’ordine cronologico di presentazione. Ogni partecipante riceverà
comunicazione scritta relativa all’esito della domanda entro 45 giorni dalla chiusura del concorso.
L’impresa beneficiaria deve risultare in esercizio di attività al momento della liquidazione del contributo.

L’accredito sarà disposto in tempi compatibili con il rispetto dei vincoli di finanza pubblica previsti dalla legge finanziaria per il 2006. Sarà effettuato sul conto corrente
bancario indicato in domanda, che deve essere intestato all’impresa beneficiaria.
La Camera di Commercio si riserva di effettuare le opportune verifiche sugli interventi realizzati e definire le quote di finanziamento erogabili.
Per informazioni: Camera di Commercio di Bergamo – Ufficio Agevolazioni Economiche -Largo Belotti, 16 – 24121 Bergamo e-mail promo@bg.camcom.it – tel 035.42.25.223 – fax 035.27.04.19-
www.bg.camcom.it

Leggi Anche
Scrivi un commento