Benzina: «è ora di finirla di fare cassa a spese degli italiani!»

Dopo gli aumenti decisi ieri, oggi sono stati applicati ulteriori rialzi ai listini dei gestori di benzina! È ora di finirla di speculare sulle tasche degli italiani! L’Euro è a
quota 1,58 sul Dollaro.

Il petrolio si scambia a 108 Dollari al barile.
Stando a questi dati il prezzo della benzina si dovrebbe attestare ben al di sotto di 1,40 Euro al litro!
Senza contare, poi, il taglio fiscale di 2 centesimi, operato dal Governo!
Ci piacerebbe sapere che fine fanno questi 2 centesimi tagliati dal Governo nei giorni scorsi!

«Ribadiamo ancora una volta – sostiene Rosario Trefiletti Presidente Federconsumatori – che nell’ambito del comparto energetico si deve agire con maggiore determinazione e
tempestività, liberalizzando l’intero settore!»
Infatti, se ogni distributore potesse comprare direttamente dal mercato almeno il 50% dei carburanti che eroga e non, come oggi, che è vincolato completamente alla compagnia di bandiera
di appartenenza, si potrebbe verificare un abbattimento molto forte dei costi e quindi dei prezzi dei carburanti, almeno per 6-7 centesimi al litro.

Bisogna frenare ed eliminare del tutto speculazioni, manovre anomale ed inefficienze varie, che ricadono interamente sulle spalle dei cittadini e delle famiglie italiane. Solo per il 2008,
infatti, in mancanza di rapidi interventi, gli aumenti per i consumi energetici si attesteranno a 600 euro all’anno! Più specificatamente, la spesa per i carburanti nel 200 si
attesterà a circa 240,00 Euro in più!

Leggi Anche
Scrivi un commento