Banda larga, due milioni di euro per la provincia di Pistoia

Pistoia, 12 Dicembre 2007 – Per portare l’Adsl e la banda larga nei comuni e nelle frazioni dove oggi non c’è ci sono a disposizione, per tutta la Regione, 20 milioni di euro; il
progetto è stato finanziato dall’Unione europea e di questi venti milioni due milioni e 300 mila euro interessano la provincia di Pistoia.

E’ quanto scrive l’assessore Agostino Fragai ad alcuni cittadini della Valdibrana, nel comune di Pistoia, i quali avevano chiesto notizie sui tempi dell’arrivo dell’Adsl, dopo che ad una
richiesta diretta alla Telecom l’azienda aveva risposto che al momento era impossibile e che la soluzione poteva essere favorita solo da iniziative di sostegno pubblico.
«Le offerte già pervenute dagli operatori confermano che il progetto e l’impianto proposto dalla Regione è solido – aggiunge l’assessore – I lavori verranno aggiudicati
entro il 31 dicembre di questo anno, con l’obiettivo di concluderli entro la fine del 2009&ra! quo;. &l aquo;Al fine di individuare nel dettaglio le aree da coprire e di determinare le
priorità di intervento, – prosegue – la Regione Toscana ha lavorato in stretto rapporto con le Province e i Comuni, così da concertare le modalità e le tempistiche con le
quali diffondere la banda larga sul territorio regionale e monitorare coperture e stati di avanzamento dei lavori».

L’intervento proposto dalla Regione e denominato “Banda larga nelle aree rurali” di fatto si traduce in un sostegno economico agli operatori di telecomunicazioni che intendano investire sul
territorio per dare servizi di connettività a cittadini ed imprese. L’aiuto sarà concesso a chi dimostri di attivare servizi nel maggior numero dei comuni non serviti oggi dalla
banda larga, con un piano economico che consenta loro di mantenere in attività la rete costruita.

Walter Fortini

Leggi Anche
Scrivi un commento