Agricoltura: Pomarance e Volterra, Coldiretti incontra gli imprenditori agricoli

Agricoltura: Pomarance e Volterra, Coldiretti incontra gli imprenditori agricoli

Una filiera agricola tutta italiana in risposta alla crisi firmata e “certificata” dagli agricoltori. L’agricoltura si rimbocca le maniche e sfida la congiuntura economica con le sue armi
migliori: il Made in Italy. Doppio appuntamento, giovedì 19 novembre, prima a Pomarance, presso Teatro dei Coraggiosi in via Gramsci (alle ore 16), dove saranno inaugurati, al termine
dell’iocontro anche i nuovi uffici di Piazza Larderel (numero civico 15), poi a Volterra nella Sala Parrocchiale Via Guarnacci (alle ore 21) promosso dalla Coldiretti Provinciale
(www.pisa.coldiretti.it) per presentare agli imprenditori agricoli il progetto della “Filiera agricola tutta italiana” e le iniziative per affrontare la crisi utilizzando gli strumenti dei
consorzi agrari, delle cooperative e dei mercati di “Campagna Amica”.

Partito da Santa Luce, il ciclo di incontri, toccherà anche San Miniato (giovedì 26 alle ore 21 presso Sala Parrocchiale Chiesa di San Martino in San Miniato Basso), Pisa
(lunedì 3 alle ore 21 presso la Sala del Consorzio Agrario in via Aurelia Nord) e Pontedera (martedì 1 Dicembre alle ore 21 presso Università della terza età via
della Stazione Vecchia).

Un doppio appuntamento impreziosito dal taglio del nastro, alla presenza delle autorità, dei nuovi uffici di Pomarance che vogliono essere un segnale di ottimismo, di “continuità
e di continuata presenza in un’area rurale che ha sempre più bisogno di risorse qualificate per affrontare le sfide del terzo millennio. Siamo certi – sottolinea Fabrizio Filippi,
Presidente di Coldiretti che coglie l’occasione per invitare tutti gli imprenditori a partecipare agli appuntamenti – di contribuire con questa nostra scelta a rafforzare il capitale sociale ed
economico del territorio e dell’intera nostra Provincia”.

I nuovi uffici garantiranno alle imprese agricole di Pomarance e dintorni assieme ad una presenza costante il martedì, mercoledì e giovedì dalle 8,30 alle 13, “tutti quei
servizi – spiega Francesco Falchi, Responsabile Zona dell’organizzazione agricola – legati al patronato e alle pensioni, oltre che fiscali e tecnici.

Leggi Anche
Scrivi un commento