Ad Alberto Bertelli il Premio Internazionale Morsiani

Sabato 5 aprile, nel corso del Vinitaly 2008, presso la «Sala Puccini» del Centro Congressi Arena, si svolgerà la cerimonia di consegna del Premio Morsiani, lo storico
riconoscimento, assegnato ogni due anni dall’Associazione Giuseppe Morsiani e da Unione Italiana Vini, si apre per la prima volta anche alla ricerca in campo medico e farmaceutico oltre che in
quello vitienologico, per il primo anno, infatti, il premio è stato esteso anche ad indagini sperimentali, epidemiologiche e cliniche sul consumo moderato di vino.

Sono ben tredici i lavori che hanno concorso all’assegnazione del premio, tutti valutati dalla Commissione esaminatrice molto interessanti e dall’indubbio valore scientifico.
Il premio 2008 sarà assegnato ad Alberto Bertelli, del Dipartimento di Morfologia Umana dell’Università degli Studi di Milano «per il lavoro di ricerca svolto negli ultimi
20 anni, con studi originali e di avanguardia sul valore nutrizionale del vino, dalla ricerca sugli effetti del resveratrolo sul metabolismo umano fino alla sicurezza del consumatore per quanto
riguarda gli allergeni e l’ocratossina».

La Commissione ha giudicato comunque degni di menzione i lavori presentati dai gruppi Dell’Agli – Mattivi (Università di Milano – Istituto Agrario di Udine) e Dolara (Università
di Firenze – Università di Camerino) «per l’eccellenza scientifica dei protocolli e dei risultati».
Il premio assegnato al gruppo di ricerca guidato da Bertelli consiste in una borsa di studio di 5.000 euro. Si tratta di un passo importante perché è la prima volta che il mondo
del vino sceglie di sostenere anche il mondo della ricerca biomedica che, nel nostro Paese, dispone di fondi troppo limitati.
Nel corso della cerimonia verrà assegnata anche la Targa d’Oro Giuseppe Morsiani, prestigioso riconoscimento alla carriera assegnato per il 2008 a Francesca Cinelli Colombini, «per
avere contribuito a scrivere la storia dell’enologia e della viticoltura italiana e per avere, con la propria attività, dato un importante contributo alla diffusione del vino italiano in
Italia e all’Estero».
Il premio Morsiani e la targa d’Oro saranno consegnati dal presidente dell’Unione Italiana Vini, Andrea Sartori.
La premiazione si svolgerà in concomitanza con la giornata organizzata dall’Accademia Italiana della Vite e del Vino, durante la quale il professor Enrico Pè,
dell’Università di Pisa, terrà la Prolusione di apertura dell’Anno Accademico sul tema: «Il 2007, anno importante per il sequenziamento del genoma della vite. Risultati e
prospettive».

Chi era Giuseppe Morsiani: Riconosciuto come ricercatore che ha contribuito alla crescita del settore vitivinicolo italiano, Giuseppe Morsiani nacque a Scandiano (Re) il
14 agosto 1922 e a partire dal 1949 fu direttore del Laboratorio Enochimico di Verona dell’Unione Italiana Vini. Giuseppe Morsiani fu un uomo di grande spessore per competenze e doti umane,
come dimostra l’Associazione a lui intitolata che riunisce ancor oggi personaggi del mondo della ricerca e dell’imprenditoria.

Leggi Anche
Scrivi un commento