A Pavia attivo un nuovo sistema di videosorveglianza ad alta definizione

Pavia – Grazie ad un accordo sottoscritto il 24 aprile scorso, dal Questore, Paolo Di Fonzo, e dal Sindaco di Pavia, Piera Capitelli, a partire dalla fine aprile, sono state attivate
nella città 12 telecamere, dislocate in altrettanti punti strategici.

Il sistema supertecnologico, in grado di inquadrare una moneta alla distanza di 500 metri con immagini ad alta definizione, è comunque nel rispetto delle rigide norme a tutela della
privacy. Infatti, le immagini non possono essere conservate per più di 24 ore e il sistema di videosorveglianza non è accessibile dall’esterno.

Le dodici telecamere sono collegate sia alla sala di controllo primaria del comando di Polizia Locale, che alla Sala Operativa della Questura. La condivisione consente, grazie ad un controllo
in tempo reale da parte di entrabi gli operatori, un potenziato servizio di prevenzione del crimine e dell’insorgenza di situazioni pericolose per la comunità.

Un patto sulla sicurezza che va nella direzione giusta, come dimostrano i dati riportati dal Questore Di Fonzo in occasione della firma dell’accordo, dai quali risulta un calo diffuso dei tassi
di criminalità negli ultimi quattro mesi, in particolare del numero di furti in abitazione.

Leggi Anche
Scrivi un commento