Prefettura di Roma: prima riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza

Roma – Si è svolta questa mattina, nella prefettura di Roma, la prima riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza alla presenza del sindaco della capitale,
Gianni Alemanno, e del presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti.

L’incontro vuole essere, secondo quanto riferito dai convenuti, il primo di una lunga serie, per rispondere, ha spiegato il sindaco Alemanno nel corso di una conferenza stampa,
«all’esigenza della lotta al degrado» e per programmare «un’azione congiunta e combattere la criminalità che nasce dall’illegalità diffusa».

Il prefetto di Roma Carlo Mosca, al termine dell’incontro durato quasi due ore, ha esposto il programma che il Comitato provinciale intende avviare. «C’è bisogno di un piano di
lavoro di politiche integrate: più severità con chi sbaglia e commette reati e più solidarietà con chi rispetta le regole». Così il prefetto ha
sintetizzato i punti cardine sui quali si lavorerà nella Capitale a cominciare dai prossimi giorni.

Nei primi quattro mesi del 2008, secondo i dati presentati dalle forze dell’ordine, Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza, si evidenzia un calo di circa il 20% dei reati più comuni .
Questi dati, è stato sottolineato dai componenti del Comitato, fanno intuire il lavoro di prevenzione e controllo svolto in questi mesi nella Capitale. Rimane, tuttavia, la percezione
del senso di insicurezza dei romani e, secondo Mosca, l’incontro di questa mattina serve proprio «a restituire speranze alla comunità» e «a far abbandonare il
sentimento di paura diffuso».

Secondo il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, l’incontro rappresenta «una prima opportunità, per prendere coscienza del problema e iniziare un lavoro insieme
tra Comune e Provincia che durerà i prossimi cinque anni». L’impegno, ha spiegato, «è quello di essere presenti a queste riunioni almeno una volta alla settimana,
perchè risolvere i problemi che generano insicurezza è compito delle istituzioni e per risolvere questi problemi bisogna incontrarsi e conoscerli».

Alla riunione del Comitato, alla quale è intervenuto anche l’ex sottosegretario all’Interno Alfredo Mantovano, hanno partecipato, tra gli altri, il comandante della polizia municipale,
Angelo Giuliani, il comandante provinciale della Guardia di finanza, Andrea De Gennaro, il questore Marcello Fulvi, il comandante provinciale dei Carabinieri, Vittorio Tomasone.

Leggi Anche
Scrivi un commento