A breve il codice deontologico per i docenti universitari

Roma – “Dobbiamo dare una risposta in positivo agli scandali provocati da comportamenti adottati dai meno e tollerati dai più come se fossero un danno inevitabile”, con queste
parole il Ministro dell’Università e della Ricerca Vincenzo Mussi ha annunciato la creazione di una Commissione Etica che redigerà il codice deontologico dei docenti universitari.

La Commissione si compone di tre esponenti d’eccezione della comunità universitaria, (i professori Dario Antiseri, Stefano Rodotà e Gustavo Zagrebelsky) verso i quali Mussi ha
espresso stima e fiducia: “Chi non si autodisciplina secondo principi etici e deontologici irrinunciabili – ha spiegato il ministro – danneggia l’Istituzione, costituisce un esempio negativo
per i giovani e infligge una ferita alla stessa funzione del docente, che è delicatissima ed essenziale per la vita del Paese. Il codice può rappresentare un passo avanti”.
Il codice deontologico, dunque, servirà a tutelare “la serietà, la credibilità, il prestigio dei docenti universitari italiani”: “Sottoporrò il testo alla
discussione, e una volta chiuso questo percorso, inviterò i Rettori delle Università a adottare il codice e a renderlo impegnativo per tutti”, ha concluso Mussi.

Leggi Anche
Scrivi un commento