Vino: Milano premia bottiglie top e miglior enologo

Tredici vini insigniti con il massimo dei riconocimenti: i «3 bicchieri« (tre in più rispetto alla scorsa edizione); 158 aziende recensite (un centinaio delle quali presenti
al «Banco d’assaggio« del pomeriggio); il premio alle migliori bollicine italiane dell’anno (Collezione Esclusiva Brut 1999 – Cavalleri Franciacorta); l’investitura di Mattia
Vezzola (direttore di Bellavista Franciacorta) come miglior enologo nazionale del 2007.

Così, in estrema sintesi, può essere inquadrata l’ottava edizione della «Giornata dei Vini di Lombardia«, iniziativa organizzata dall’Associazione dei Consorzi
lombardi (ASCOVILO), nelle sale affrescate del Circolo della Stampa di Milano.
Per un giorno intero Palazzo Serbelloni ha ceduto la scena a bottiglie, produttori ed esperti del settore per esaltare e far apprezzare l’eccellenza dei vini di Lombardia.
In mattinata la presentazione e le premiazioni della giuda «Vini d’Italia 2008«, classico appuntamento di Gambero Rosso e Slow Food, che richiama il meglio dell’enologia italiana. A
partire dalle ore 14,00 il «Banco d’assaggio« con la possibilità di conoscere personalmente un centinaio di produttori lombardi apprezzando la qualità delle loro
bottiglie attraverso la degustazione di circa 300 etichette DOC e DOCG.
Il tutto, come da tradizione, sotto lo sguardo attento e interessato di Vittorio Ruffinazzi, presidente di ASCOVILO, e di Viviana Beccalossi, vice presidente della Regione e assessore
all’Agricoltura, che hanno sottolineato come «poche regioni possono vantare una produzione qualitativamente tanto valida, perché poche regioni hanno la fortuna di poter contare su
distretti produttivi di eccellenza così differenti come i nostri«.
Tra l’élite del bere bene italiano, che gli ormai famosi «3 bicchieri« consacrano a livello internazionale, compaiono aziende della Franciacorta, della Valtellina,
dell’Oltrepò Pavese e del Garda, ma sulla guida del Gambero Rosso trovano meritato spazio anche le altre realtà lombarde, da San Colombano alla Valcalepio fino ai Colli
Mantovani.
Quest’anno, poi, a consacrare la professionalità e la competenza del mondo del vino lombardo, è l’assegnazione al bresciano del Garda, Mattia Vezzola (direttore dell’azienda
Bellavista di Erbusco in Franciacorta), del titolo di miglior enologo del 2007.
«Credo che proprio l’esempio di Vezzola, insieme ai risultati ottenuti dalle aziende lombarde – ha aggiunto Viviana Beccalossi – facciano comprendere che dietro all’immagine di una
regione capitale dell’economia, dell’industria, della moda e dell’innovazione, si stia sempre più scoprendo quanto pesi e quanto qualitativamente sia elevato il mondo agricolo. Una
realtà che, nel caso del vino, è costituito da 23.400 ettari di vigneti interamente a vocati a Denominazione d’Orgine e da bottiglie che propongono ormai quasi solo ed
esclusivamente vini DOC e DOCG«.
E proprio per questo, anche in occasione dell’ottava «Giornata dei Vini di Lombardia«, Viviana Beccalossi ha voluto rivolgere un richiamo a tutti gli addetti del comparto
affinché l’eccellente patrimonio vinicolo regionale sia più conosciuto e apprezzato dai consumatori lombardi.
«Dobbiamo continuare a lavorare tutti insieme – ha concluso Viviana Beccalossi – perché i vini lombardi siano gustati e apprezzati maggiormente anche nel nostro territorio. Ecco
perché mi auguro che, accanto all’impegno dei produttori e delle istituzioni, siano anche i ristoratori, i proprietari di wine bar ed enoteche a favorire il consumo dei nostri prodotti,
inserendo sempre di più i vini lombardi tra le loro offerte. I primi a meritarsi di conoscere i vini di Lombardia, sono proprio i lombardi«.

Questi i vini di Lombardi che hanno ottenuto i «3 bicchieri« dalla guida «Vini d’Italia 2008«

Franciacorta Brut Cabochon 2003
Monte Rossa Franciacorta Collezione Esclusiva Brut 1999
Cavalleri Franciacorta Dosage Zéro 2003
Ca’ del Bosco Franciacorta Extra Brut Comarì del Salem 2002
Uberti Franciacorta Extra Brut Vittorio Moretti 2001
Bellavista Franciacorta Satèn 2002
Ca’ del Bosco Franciacorta Satèn 2003
Enrico Gatti Garda Cabernet Le Zalte 2005
Cascina La Pertica OP Pinot Nero Cl. Nature Monsupello Valtellina Sforzato Albareda 2005
Mamete Prevostini Valtellina Sforzato San Domenico 2003
Triacca Valtellina Sfursat 2004
Nino Negri Valtellina Sfursat Fruttaio Ca’ Rizzieri 2002 Aldo Rainoldi.

Leggi Anche
Scrivi un commento