Veronica Maya Cavaliere dell'Ordre des Coteaux de Champagne per la Maison Bruno Paillard

Reims – La rinomata Maison francese Bruno Paillard, importata e distribuita in Italia dalla Cuzziol SpA, ha proposto la candidatura della presentatrice televisiva Veronica Maya a
Cavaliere del prestigioso Ordre des Coteaux de Champagne.

La Grand Chapitre, ossia la cerimonia d’intronizzazione all’Ordre des Coteaux, che affida appunto alle Maison la scelta delle investiture, si è svolta venerdì 9 novembre 2007 nel
Complesso Monumentale di Santo Spirito in Saxia in Roma. Veronica Maya (nella foto), presentatrice televisiva nelle rete Rai, è stata candidata dalla Maison Bruno Paillard in
virtù della sua passione per i vini francesi in generale e per lo champagne in particolare. “La cerimonia d’intronizzazione è stata per me una grandissima emozione. È un
onore far parte di un ordine così antico e importante quale l’Ordre des Coteaux” ha detto la Maya nel corso della serata.
Legata alla Francia da un legame profondo, essendo nata a Parigi il 14 luglio (il giorno della presa della Bastiglia) del 1977, per poi trasferirsi a Sorrento, Veronica ha cominciato la sua
carriera come ballerina. Approdata in Rai nel 2004 ha condotto fra l’altro “Uno Mattina Estate”, “Linea Verde” e “Stella del Sud”. È proprietaria di due ristoranti di cucina tradizionale
partenopea a Montecarlo e di un ristorante a Sorrento.

Insieme a quella di Veronica Maya, la Maison Bruno Paillard ha promosso anche la candidatura del nuovo Direttore Vendite Italia della Cuzziol SpA, Paolo Leone.

Dopo quattro di assenza dall’Italia, la Grand Chapitre è tornata nel nostro paese e a scelto Roma per intronizzare nuovi 60 Cavalieri dell’Ordre des Coteaux de Champagne, la più
antica confraternita champenoise, fondata nel XVII secolo, con la missione di celebrare i vini di Champagne, nel loro insieme e nella loro diversità. Con sede a Reims, l’Ordre des
Coteaux conta oggi 4000 membri in tutto il mondo.
La cerimonia d’intronizzazione è stata seguita da una cena di gala per 180 invitati tra cui personaggi del mondo del vino, dello spettacolo, della politica, dei media e professionisti
della ristorazione. I cavalieri sono stati intronizzati dal Consiglio Capitolare, formato da rappresentanti delle maison e dei viticoltori della Champagne, convenuti a Roma per l’occasione.

Ordre des Coteaux de Champagne – Intorno al 1650 alcuni giovani aristocratici della Corte di Luigi XIV fondarono un’elegante Accademia consacrata ai buoni vini. Gli associati erano tutti
rinomati esperti di vino, appassionati degli champagne delle tre coteaux (colli) Ay, Avenay and Hautvillers. Da qui il nome dato all’Associazione: Ordre des Coteaux. Essa scomparve poco prima
della rivoluzione. Nel 1956 un gruppo di champenois decise di far rinascere l’Ordre des Coteaux de Champagne.

Leggi Anche
Scrivi un commento