Vaccino antitumore, Toselli: «usiamo quello più efficace»

«Nessun risparmio sulla salute delle donne, la Regione deve comprare il vaccino più efficace contro il tumore al collo dell’utero», lo ha chiesto oggi in aula Pietro
Francesco Toselli, consigliere regionale di Forza Italia, sollecitando una risposta dell’assessore alla Sanità in merito alla gara in corso per l’acquisto del vaccino contro il papilloma
virus.

«Sul mercato sono presenti due tipologie di vaccino – dice Toselli – una di queste offre una protezione più completa ed efficace ma ha costi superiori. Facendo una gara per
l’acquisto solo sulla base del prezzo si arriva all’automatica esclusione del vaccino a più ampio spettro. In questo modo si vanifica parzialmente il risultato delle vaccinazioni
gratuite rivolte alla popolazione femminile sino ai 12 anni di età. Chiediamo quindi alla Giunta di chiarire i criteri che sono alla base del bando di gara, in modo da offrire tutte le
garanzie alla popolazione sul vaccino più utile per prevenire questa grave patologia».

Toselli denuncia i forti ritardi nell’avvio della campagna di vaccinazione, già partita pressoché in tutte le Regioni italiane. «Solo il Piemonte e le Marche, oltre all’Asl
di Catanzaro e di Palermo – aggiunge l’esponente azzurro – non hanno ancora provveduto ad effettuare la gara per l’acquisto dei vaccini contro il papilloma virus. Ribadisco la nostra richiesta
di optare per il vaccino che assicura una copertura più completa, oltre che per il papilloma virus anche per i condilomi, così come hanno fatto molte altre Regioni. Si tratta,
infatti, di una scelta politica lungimirante, che impegna oggi più risorse allo scopo di prevenire queste patologie, risparmiando sui costi economici e sociali di domani».

Leggi Anche
Scrivi un commento