Turismo territoriale riparte da Piacenza alla ricerca del Business

Turismo territoriale riparte da Piacenza alla ricerca del Business

Azioni concrete per trasformare nel 2016 il turismo in business

Come passare da una gestione improvvisata a una organizzata
Cosa non ha funzionato di Expo 2015
I veri punti di forza del turismo a Piacenza
Città e provincia, due turismi diversi
Il ruolo di Piacenza nel riassetto amministrativo che sarà
Quali formule di marketing territoriale
I nuovi canali per i finanziamenti – come accedervi

Elisabetta Rapetti Assessore al Turismo Comune di Gossolengo

Elisabetta Rapetti
Assessore al Turismo Comune di Gossolengo

Il turismo a Piacenza è un fiore che non riusciamo a far sbocciare. Il nostro territorio ha potenzialità sia culturali sia ambientali invidiabili e un’offerta ricettiva di alto livello. Eppure Piacenza fa ancora la parte di Cenerentola nel panorama turistico regionale.
La nostra vocazione è quella di una meta di turismo mordi e fuggi che piaccia o no. Dobbiamo coltivare questa nostra peculiarità e valorizzarla come punto di forza al posto di continuare a sforzarci di cambiare, sprecando continui investimenti in un cambio d’identità non connaturato. Solo creando una proposta ricettiva cucita su misura lavorando su innovazione, network, comunicazione e territorio, riusciremo non solo a fidelizzare i visitatori che già ci amano, ma anche a intercettare l’interesse di chi ancora non ci conosce ma è pronto a innamorarsi.
Con alle spalle due anni di lavoro come assessore al Turismo del Comune di Gossolengo, sono determinata a trovare insieme soluzioni comuni, anche costruendo una rete di collaborazioni fattive che si traducano in una programmazione organica e organizzata, reputo che questa sia ormai una priorità a cui non possiamo venire meno.
Per fare il punto sul da farsi e soprattutto su come farlo ho organizzato con l’Associazione Piacenza Cultura Sport, un incontro pubblico gratuito rivolto a tutti amministratori del territorio che hanno a cuore il futuro di Piacenza e dei suoi cittadini
L’appuntamento è per giovedì 7 aprile alle 21
alla Circoscrizione 3 in via Martiri della Resistenza 3 a Piacenza

Giampietro Comolli, manager distretti tematici produttivi made in Italy

Giampietro Comolli, manager distretti tematici produttivi made in Italy

Una chiacchierata concreta su come agire per costruire il futuro turistico di Piacenza. Aprirà i lavori Elena Libè, del gruppo di Oltre le Correnti del Partito Democratico, che partirà dalla nuova Legge Regionale 2016 che rilancia il settore turistico dell’Emilia Romagna.

Significativa la presenza ed il contributo di un rappresentate di Google che interverrà sul tema dello sviluppo strategico promozionale del turismo tramite internet.

Paolo Rizzi, facoltà economia giurisprudenza UCSC “marketing e sviluppo territoriale”

Paolo Rizzi, facoltà economia giurisprudenza UCSC “marketing e sviluppo territoriale”

Saranno presenti gli esperti Paolo Rizzi, facoltà economia giurisprudenza UCSC “marketing e sviluppo territoriale”, Giampietro Comolli, manager distretti tematici produttivi made in Italy “strategia di una area interna vocazionale” ed Elisabetta Rapetti, assessore al commercio e sviluppo economico del Comune di Gossolengo.
Interverranno inoltre Fabio Malusardi, presidente dell’Associazione Piacenza Cultura Sport ed organizzatore insieme a Rapetti dell’evento,  Andrea Dall’Orto, Strada dei Sapori della Bassa, e Valentino Matti, presidente associazione Valtidone-Luretta, che porteranno la loro esperienza di vita e lavorativa come esempio di progettualità che funziona.

A interrogare i relatori i giornalisti Antonella Lenti di Libertà e Paola Pinotti di Piacenza Sera.

Vogliamo dare a Piacenza il futuro turistico che merita. Per farlo dobbiamo lavorare insieme.
Elisabetta Rapetti
Assessore al Turismo Comune di Gossolengo

 

 

Redazione Newsfood.com
Contatti

Leggi Anche
Scrivi un commento