Taiwan. Critica ristorante sul Web: blogger multata e condannata

Taiwan. Critica ristorante sul Web: blogger multata e condannata

Chi visita Taiwan può godere del cibo locale ma, in caso di esperienze negative, deve evitare di criticarlo: per un’azione simile, una blogger del posto è stata punita duramente
dall’autorità giudiziaria.

Lo sostiene il media locale “Want China Times” che indica come protagonista Lui Ying-hui, autrice di un blogger molto amato. Nel 2008, la signora ha consumato un pasto in un locale di Taichung.
Secondo la recensione, da lei scritta ed inserita nel portale il pasto era andato male, poiché l’unica pietanza consumata era “troppo salata”.

Venuto a conoscenza del fatto, il ristorante preso di mira ha portato Ying-hui in tribunale, vincendo la causa per diffamazione. In base alla sentenza, l’internauta ha espresso un giudizio
esagerato e poco obiettivo, avendo tra l’altro provato uno solo tra i piatti inseriti nel menu. Per questo, la signora è condannata ad una pesante multa (circa 7.000 dollari) e due anni
di libertà vigilata.

FONTE: “Taiwan’s food bloggers on guard after restaurant strikes back”, WantChinaTimes.com, 26/06/011

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento