Tabacco: apprezzamento della filiera per l’intervento del presidente del consiglio Berlusconi

 

I produttori agricoli, i trasformatori ed i lavoratori del settore del tabacco greggio e dell’indotto, di tutte le Regioni italiane, esprimono profondo compiacimento per i
contenuti della lettera inviata dal Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi al Presidente della Commissione Europea José Manuel Barroso, per chiederne l’intervento volto
a scongiurare la messa a rischio di sistemi economici e posti di lavoro, in particolare in un momento come questo, di difficile congiuntura economica.

Nella lettera il Presidente Berlusconi chiede che il settore tabacchicolo sia “parte del negoziato sullo stato di salute” della PAC e che “possano essere mantenuti gli
attuali sistemi di sostegno diretto”, accoppiato alla produzione “per un adeguato periodo transitorio”.

Il Presidente del Consiglio sottolinea, quindi, la dimensione sociale e la ”importanza vitale” del settore tabacchicolo che dà lavoro a quasi 100.000 addetti in
Italia e 500.000 in Europa, in prevalenza donne, ed afferma che “il consenso dell’Italia alle misure previste nel negoziato sullo stato di salute della PAC”
verrà condizionato in misura determinante dall’individuazione di misure soddisfacenti in materia.

Gli operatori ed i lavoratori italiani del settore, assieme ai loro colleghi di tutta Europa, formulano al Presidente Berlusconi un vivo ringraziamento per la sensibilità
dimostrata, e confidano che le Istituzioni comunitarie accoglieranno le richieste italiane che vanno nella direzione di un’Europa attenta e vicina ai reali problemi dei cittadini.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento