Studenti, la colazione per avere voti migliori

Studenti, la colazione per avere voti migliori

La colazione è promossa: gli studenti che la scelgono (in maniera equilibrata) ottengono voti e risultati migliori.

A dirlo una ricerca del Tippie College of Business (Iowa), diretta dal dottor David Frisvold.

La squadra di lavoro è partita dallo School Breakfast Program, programma federale pensato per offrire ai bambini poveri (od in grave difficoltà economica) colazione gratuita od a prezzi molto favorevoli.

Frisvold e gli altri del College hanno comparato i dati di scuole elementari dove il programma era attivo (e la colazione diffusa) con altri dove lo School Breakfast era presente.

Di base, è emersa l’importanza di reddito (ed alimentazione): i bambini delle classi sociali più ricche erano quelli con i volti migliori, anche perchè mangiavano meglio.

Tuttavia, il programma aiutava: i bambini poveri che ricevano la colazione avevano in media voti del 25% più alti (in matematica, scienze e lettura) dei pari reddito che non mangiavano.

Commentando il lavoro, gli esperti hanno così provato a descrivere la colazione ideale. Loro punto di partenza: Uno studente, specie se alle prese con un esame difficile come quello di maturità, deve avere una buona riserva energetica disponibile e non dover contare sul pasto di mezzogiorno per il rifornimento.

E’ anche possibile rispettare i gusti, evitando però solo latte e biscotti (insufficienti di per sé) e prodotti industriali. Attenzione anche a proporre sempre la stessa colazione: si rischia l’effetto di ripetizione, che riduce il piacere del consumo. Di base, allora, via libera ad un pasto libero ed equilibrato: latte o yogurt per le proteine, fette biscottate, pane o cereali (meglio se integrali) per i carboidrati complessi, marmellata o miele per gli zuccheri semplici. Energia, fibre, sai minerali per un buon transito intestinale.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento