Rai: Petruccioli sfiduciato dalla Commissione di Vigilanza

E’ passata in commissione di Vigilanza Rai la mozione proposta dalla Rosa Nel Pugno che sfiducia il presidente del Cda, Claudio Petruccioli, la proposta ha incassato l’unanimità, ma si
è trattato di un voto a sorpresa che ora ha scatenato le polemiche: il sì alle dimissioni di Petruccioli, infatti, è arrivato dalla Rnp, dai 20 rappresentanti della
Commissione (appartenenti alla Cdl), dall’Idv e dall’Udeur, mentre gli esponenti dell’Unione hanno lasciato l’aula.

Inizialmente, infatti, la mozione prevedeva la sfiducia all’intero Cda Rai o “quantomeno” le dimissioni del Presidente, ma la Commissione di Vigilanza ha approvato la proposta dell’azzurro
Giorgio Lainati, che ha eliminato la prima ipotesi.
Ora, però, si discute sul fatto che ci fosse o meno il numero legale che consente di approvare la mozione.
Il presidente Landolfi, infatti, ha reso noto che al momento della votazione “erano presenti 21 membri in quanto Lusetti (che ha chiesto la verifica del numero legale) secondo il regolamento
della Camera viene conteggiato”, ma Lusetti ribadisce di aver abbandonato l’aula prima del voto e che, quindi, “la risoluzione è stata approvata senza il numero legale”.

Leggi Anche
Scrivi un commento