Qualità e genuinità al giusto prezzo: le parole d'ordine dell'agricoltura reggiana

La Giornata del Ringraziamento è per Coldiretti una ricorrenza significativa ed una festa antica che, riprendendo le più profonde tradizioni delle nostre campagne, si rinnova ogni
anno per unire gli agricoltori in un ringraziamento collettivo per i frutti della terra ricevuti in dono durante l’anno.

Coldiretti ormai da molti anni è presente a questo momento di ringraziamento con riconoscenza ed impegno portando le proprie aziende agricole in piazza per dare la possibilità ai
consumatori di trovare in città i frutti della nostra campagna.
“La Giornata di Ringraziamento per il lavoro dei campi, per la terra e i suoi frutti, ha acquisito negli anni significato non solo per noi agricoltori, afferma Francesco Fontanili Presidente
della Coldiretti Reggio Emilia, ma per l’intera società. Come testimoniano le parole del Santo Padre “ai nostri giorni gli agricoltori sono non soltanto produttori di beni essenziali, ma
anche custodi dell’ambiente naturale e del suo patrimonio culturale”. Ed in questo senso che rendiamo grazie al Dio per l’annata appena trascorsa e a Lui affidiamo la nuova annata agraria con
la supplica ci aiuti a mantenere viva la passione per il nostro lavoro ed il rispetto per l’uomo e per la terra, bene prezioso per tutta la comunità”.

Al termine della S. Messa il Vescovo Ghizzoni benedirà le macchine agricole in sosta sul sagrato della chiesa di San Prospero davanti alla quale si apre una piazza allestita con gazebo
delle aziende agricole; Coldiretti porterà il prodotto tipico, genuino e locale in centro città.
Anche quest’anno Coldiretti durante l’Oasi Campagna Amica vuole puntare l’attenzione sul Gran Suino Padano, che oltre ad essere l’ultima dop assegnata alla nostra provincia rappresenta un
settore che sta attraversando un grave periodo di crisi di mercato sia per i bassi prezzi pagati ai suinicoltori sia per l’elevato numero di carni straniere che entrano in Italia e diventano
illegalmente “italiane”.

A questo scopo il coinvolgimento del Gustare, consorzio di ristoratori con lo scopo della promozione della reggianità partendo dai prodotti tipici e certificati, che per il consueto
“aperitivo del Ringraziamento” preparerà una ricetta inedita volta ad rinnovare la qualità della carne di suino sostenuta dalla salubrità della zucca. Il suino che da
sempre fa parte della tradizione gastronomica della nostra terra può essere interpretato in vari modi garantendo un buon livello di salubrità se accostato a prodotti come la zucca
con note proprietà benefiche.

Le aziende della Coldiretti Campagna Amica venderanno direttamente ai consumatori Parmigiano Reggiano, Lambrusco, Aceto balsamico tradizionale di Reggio Emilia, salumi, miele e marmellate,
zucche, verze e ortofrutta di stagione, latte d’asina, carni e salumi di bufalo e struzzo.
«Tutte le aziende ospitate negli spazi Coldiretti Campagna Amica – ha dichiarato Gianfranco Drigo, direttore della Coldiretti reggiana – si rispecchiano nei valori che da sempre
caratterizzano la politica della nostra associazione, cioè qualità delle produzioni, tipicità del prodotto, attenzione all’ambiente, all’origine e alla salute dei
consumatori. Grande valore al nostro territorio è dato dai prodotti tipici, dai più famosi alle piccole produzioni di nicchia. Un passaggio diretto dal campo alla tavola che oltre
a valorizzare il lavoro dei nostri imprenditori agricoli permetterà la vendita dei prodotti a prezzi equi e garanzie certe fornite dalla corretta etichettatura. Il problema degli ultimi
giorni legato ai prezzi dei suini è un esempio di come funziona male la filiera: la carne di maiale moltiplica il prezzo di 20 volte nel passaggio dalla stalla la prosciutto».

Leggi Anche
Scrivi un commento