Prorogato termine presentazione osservazioni a Ptpr laziale

Roma – Su proposta di Esterino Montino, assessore all’Urbanistica e vicepresidente, la giunta regionale del Lazio ha deciso di consentire la presentazione delle osservazioni al Piano
Territoriale Paesaggistico Regionale da parte dei privati fino al prossimo 15 giugno, i Comuni e le Province hanno tempo di inviare le osservazioni, raccolte e ratificate dai rispettivi
Consigli, fino alla data del 30 luglio 2008.

«Il Ptpr è il più importante strumento di pianificazione e di difesa dei beni territoriali e ambientali per il Lazio, ma anche per tutte le regioni d’Italia – afferma
Montino, – è infatti lo strumento che recepisce il codice sul paesaggio e semplifica in un unico Piano i 29 Piani paesistici vigenti il complesso sistema di vincoli che si sono
sovrapposti negli ultimi 20 anni. Interessa tutto il territorio regionale, eccetto il Parco dell’Appia Antica, area di valore archeologico unica al mondo e tutelata anche dall’Unesco, che ha un
suo specifico Piano molto avanzato sul piano normativo.

E’ chiaro che la necessità di presentazione delle osservazioni si rivela estremamente diffusa in numerosi territori del Lazio da parte di coloro che sono coinvolti dall’arrivo delle
novità dello strumento di tutela sul proprio territorio: Comuni, istituzioni,operatori, tecnici e proprietari dei suoli. Nell’iter di approvazione del PTPR, il momento della
presentazione delle osservazioni dal 14 febbraio al 14 maggio, ha coinciso con lo scioglimento delle Camere e lo svolgimento delle recenti elezioni nazionali ed amministrative che hanno
interessato numerosi comuni del Lazio».

«In considerazione del fatto che molti consigli comunali si sono appena insediati e per consentire una più meditata riflessione sul Ptpr – continua – è sembrato opportuno
consentire un tempo ulteriore per la presentazione delle osservazioni. Né i Comuni né i privati avevano a mio avviso sufficiente tempo per condurre al meglio tale delicato lavoro.
La Regione Lazio si impegna fin da ora a fare tesoro delle osservazioni che saranno presentate.

Prima di procedere alla definitiva approvazione del Piano in aula alla Pisana, le istanze saranno tutte affrontate con assoluta disponibilità. A tale scopo, e per favorire la massima
condivisione dei contenuti finali del Ptpr, stiamo programmando iniziative in tutti i territori provinciali aperte ai Comuni, alle Province alle istituzioni competenti, agli ordini
professionali, ai tecnici e a tutti i cittadini interessati».

Leggi Anche
Scrivi un commento