Prorogati gli sgravi per le imprese di cabotaggio marittimo

L’Inps, con circolare n. 67 del 6 giugno 2008, ha fornito precisazioni in merito all’art. 2, comma 221, della Finanziaria 2008 che ha prorogato per il 2008, nella misura del 50%, gli sgravi
contributivi a favore delle imprese armatoriali per le navi che esercitano attività di cabotaggio marittimo.
L’Istituto, in particolare, ha reso noto che le posizioni contributive del personale marittimo imbarcato dipendente da imprese destinatarie dello sgravio continueranno a essere contraddistinte
dal codice di autorizzazione “9E”, mentre, per gli adempimenti contributivi relativi ai periodi di riposo compensativo dei marittimi in “continuità di rapporto di lavoro” (CRL), alle
aziende armatoriali sarà attribuita una posizione separata contrassegnata con il codice di autorizzazione “9N”. Il codice “9N”, inoltre, sarà utilizzato per contraddistinguere
l’operatività dello sgravio a favore dei galleggianti privi di propulsione propria e dei rimorchiatori.
L’Inps ha precisato che, per le operazioni di conguaglio, i datori di lavoro devono operare come segue:
– esporre il personale avente titolo allo sgravio nei quadri “B-C” del DM10, secondo le modalità comuni;
– calcolare l’importo complessivo del beneficio contributivo spettante per il mese a cui si riferisce la denuncia, pari al 50% della contribuzione (sia la quota a carico del datore di lavoro,
sia quella a carico del lavoratore), e esporlo nel quadro “D” del DM10, con il codice di nuova istituzione “C925”;
– determinare l’ammontare complessivo dello sgravio contributivo spettante per i periodi di paga pregressi, in ogni caso non anteriori a “gennaio 2008”, ed indicarlo nel quadro “D” del DM10,
accompagnato dal codice di nuova istituzione “C926”.
Le aziende interessate, inoltre, possono recuperare il credito eventualmente mediante una delle seguenti procedure:
– compensazione su modello F24, nel limite massimo di ?. 516.456,90;
– richiesta di rimborso del credito (o dell’eccedenza dello stesso) alla competente Sede ;
– richiesta di compensazione del credito mediante utilizzo della procedura ordinaria.

Inps, circolare n. 67 del 6 giugno 2008

Leggi Anche
Scrivi un commento