Pittura toscana alla Ricci Oddi. Collezioni a confronto

Pittura toscana alla Ricci Oddi. Collezioni a confronto

La Galleria Ricci avvia un nuovo percorso espositivo mirato al collezionismo e agli scambi con altre istituzioni italiane e straniere.

Prima tappa di questa «indagine» che la Ricci Oddi si appresta ad avviare sul tema del collezionismo di ambito ottocentesco sarà l’importante esposizione:

PITTURA TOSCANA ALLA RICCI ODDI
Collezioni a confronto

che presenterà, per la prima volta, una collezione privata tutta mirata ai dipinti di piccolo formato. Sono quaranta opere d’eccezione dell’Ottocento toscano firmate dai principali
protagonisti del movimento macchiaiolo, alcuni provenienti anche da altre regioni d’Italia, a cui in anni recenti sono state dedicate importanti mostre monografiche. Accanto ai maestri
riconosciuti – Giovanni Fattori, Silvestro Lega, Telemaco Signorini (presente quest’ultimo con un capolavoro) e Vincenzo Cabianca, spicca il nucleo dei cosiddetti «italiani a Parigi»:
Giovanni Boldini, Federico Zandomeneghi e Giuseppe De Nittis.

Non mancano artisti appartenenti a una generazione più giovane, come Nicolò Cannicci, e altri partecipi del rinnovato clima simbolista e consapevoli dei risultati delle avanguardie
storiche d’Oltralpe, innanzitutto Plinio Nomellini e Giorgio Kienerk. Tra i «post macchiaioli», molti originari di Livorno o operanti in Versilia, ecco fare la loro comparsa Vittorio
Corcos, Luigi e Francesco Gioli, Angiolo, Adolfo e Lodovico Tommasi, Ulvi Liegi, Mario Puccini, Giovanni Bartolena, Renato Natali, Benvenuto Benvenuti, Oscar Ghiglia.

E’ noto che al piccolo formato, spesso realizzato su tavolette portatili, gli artisti toscani si dedicavano dipingendo «en plein air», studiando e riproducendo il vero direttamente
sul posto, dando vita a un genere molto ambito dai collezionisti. Vedere riuniti ben 40 esempi di questa produzione, contraddistinti da un elevato livello qualitativo, conferisce alla mostra un
ulteriore motivo di richiamo.
La mostra è promossa dalla Galleria Ricci Oddi e dal Comune di Piacenza – Assessorato alla Cultura ed è sostenuta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e dalla Fondazione
di Piacenza e Vigevano.

La Mostra sarà presentata sabato 30 maggio alle ore 11 nel Salone d’onore della Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi di Piacenza.

Interverranno:

Il Presidente del Consiglio di amministrazione della Galleria
Prof. Vittorio Anelli

L’Assessore alla cultura del Comune di Piacenza
Dr. Paolo Dosi

La Direttrice dei Musei Civicidi Palazzo Farnese
Dr.ssa Antonella Gigli

Leggi Anche
Scrivi un commento