Per l'energia risparmi con il controllo digitale

Fornire ai consumatori il mezzo per controllare con precisione e adeguare i consumi d’energia ridurrebbe la bolletta e anche la necessità di costruire nuove centrali elettriche, secondo
uno studio Usa.

I risultati del progetto di ricerca, realizzato dal Dipartimento per l’Energia, indicano che se i privati avessero a disposizione gli strumenti digitali per stabilire le loro preferenze come
temperatura e prezzo, il carico massimo sulle reti elettriche potrebbe calare anche del 15% l’anno. E in 20 anni si potrebbero risparmiare 45 miliardi di euro di spesa tra centrali e
infrastrutture elettriche, ed evitare di costruire l’equivalente di 30 grandi centrali termiche.

Nell’esperimento condotto nella penisola Olympic, a ovest di Seattle (Stato di Washington,) 112 abitazioni sono state dotate di termostati digitali e contatori automatici per scaldabagno e
asciugabiancheria, collegati a Internet. Le famiglie potevano visitare un sito, chiedere consigli e interagire per «aggiustare» i loro consumi. L’esperienza ha dimostrato che se ai
consumatori si danno strumenti facili da usare, si attivano e il risparmio e’ garantito.
A quando in Italia?

Primo Mastrantoni, segretario Aduc

Leggi Anche
Scrivi un commento