Pechino 2008: Siemens da una mano all'ambiente

Molti di questi progetti si focalizzano sulla compatibilità ambientale e sono stati pensati per assicurare infrastrutture affidabili, capaci di migliorare concretamente la qualità
della vita per gli abitanti e i visitatori di Pechino.

Estremamente ampia e diversificata la gamma degli interventi: dalle strutture per la produzione e la trasmissione efficiente di energia ad un impianto di trattamento per le acque reflue,
passando per le soluzioni per il trasporto pubblico. A partire dalla tratta ferroviaria ad alta velocità che collega Pechino alla città di Tianjin e dalla linea metropolitana
costruita nella capitale appositamente per i Giochi. Siemens ha inoltre sviluppato un innovativo sistema integrato a bassa tensione per il Centro Acquatico Nazionale, capace di assicurare un
consistente risparmio energetico.

Non a caso ammontano a circa 1,1 miliardi di Euro gli ordini ricevuti da Siemens per il 2008 in questo contesto. «Siamo molto orgogliosi del ruolo di primo piano di Siemens come fornitore
di soluzioni tecnologiche in grado di preparare il Paese a Pechino 2008», ha sottolineato Richard Huasmann, presidente e CEO di Siemens in Cina.

Peter van Gend, Responsabile di Siemens One e dei Grandi Eventi ha spiegato: «il nostro approccio si concentra soprattutto sulle grandi manifestazioni e questo ci ha permesso ancora una
volta di conquistare un vantaggio competitivo sul mercato. Utilizzando questa strategia abbiamo ottenuto risultati interessanti nei grandi eventi sportivi anche in Medio Oriente e negli Stati
Uniti».

Michaela Stolz-Schmitz, alla guida del reparto Corporate Marketing in Cina, ha concluso evidenziando come la forte collaborazione fra tutte le divisioni abbia permesso a Siemens di
«guadagnare molto rispetto e fiducia come uno dei migliori partner che una città possa avere per organizzare eventi di questa portata. Il Centro Nazionale Acquatico è una
delle icone di Pechino 2008 e noi ne siamo parte».

Leggi Anche
Scrivi un commento