Pane, pizza e birra: nuovi mestieri da vecchi saperi

Pane, pizza e birra: nuovi mestieri da vecchi saperi

Norcino, affinatore di formaggi e cameriere responsabile di sala. Poi, pizzaiolo, mastro birraio e panettiere.

I mestieri del futuro passano per il passato, con il settore alimentare che cerca figure lavorative che uniscano capacità tradizionali e nuovi saperi.

Ecco allora l’offerta formativa dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo: corsi di Alto Apprendistato, di poco più di un anno, pensati per diverse figure
professionali ( inseriti o meno nel mondo del lavoro, diplomati o neolaureati) e dare

Le materie dei corsi vanno da quelle più teoriche, come antropologia, diritto alimentare e sociologia, a quelle pratiche come gli incontri con gli artigianali, chimica applicata e
botanica.

Alla fine, l’Università rilascia un diploma di Master di primo livello con 60 CFU e un attestato di frequenza ai partecipanti in possesso di licenza media o diploma superiore, e offre
come sbocchi lavorativi nelle aziende del settore con verifica delle possibilità di finanziamento per avviare o riconvertire attività artigianali.

In dettaglio, l’offerta dell’Università prevede:

  • 2,5 mesi di lezioni a Pollenzo, in aula ed aziende circostanti. Obiettivo, approfondire conoscenza delle materie prime e dei processi di lavorazione e trasformazione. Panoramica su
    legislazione alimentare ed economia; introduzione all’arte della degustazione, alla cultura ed all’antropologia gastronomica

  • 1 mese di esami

  • 10 mesi di apprendistato presso laboratori artigianali, selezionati da Slow Food e dall’Università di Scienze Gastronomiche, per migliorare le competenze ed imparare a reinterpretare
    in chiave contemporanea le forme e le pratiche dei mestieri della tradizione. Ogni studente avrà la possibilità di conoscere e imparare il mestiere da due realtà
    artigianali diverse.

  • 1 mese di confronti post apprendistato: creazione di un prodotto alimentare (birra, pane, pizza) ed elaborato scritto finale.

Alla fine, il corso permette di ottenere un diploma di Master di primo livello con 60 CFU e un attestato di frequenza ai partecipanti in possesso di licenza media o diploma superiore, e offre
come sbocchi lavorativi nelle aziende del settore con verifica delle possibilità di finanziamento per avviare o riconvertire attività artigianali.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

Università degli Studi di Scienze Gastronomiche

piazza Vittorio Emanuele 9, località Pollenzo, Bra (Cn)
telefono +39 0172 458516 – 566
e-mail altoapprendistato@unisg.it

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento