Nutrimento & nutriMENTE

OGM: il Ministero dell'Ambiente ribadisce la massima precauzione sulle sperimentazioni in campo aperto

By Redazione

Roma – In merito alla richiesta avanzata per avviare sperimentazioni in campo aperto di specie Ogm relative ad agrumi, ciliegio dolce, fragola, mais, melanzana, olivo, pomodoro e vite,
il ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Alfonso Pecoraro Scanio ha sottolineato, sulla base dei rilievi dei tecnici del Ministero, che mancano tuttora le garanzie
necessarie per evitare contaminazioni.

Lo rende noto un comunicato dell’Ufficio stampa del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Il ministro Pecoraro Scanio ha verificato in sede tecnica la validità delle ragioni che stanno alla base della scelta: l’assenza di elementi sufficienti in grado di scongiurare che la
coltivazione in campo aperto di piante transgeniche possa portare alla contaminazione di specie tradizionali e l’assenza di garanzie giuridiche in relazione alle possibili responsabilità
civili e penali in caso di inquinamento genetico.

Si tratta, quindi, secondo il ministro Pecoraro Scanio, di rispettare il principio di precauzione, evitando possibili danni per l’ambiente, l’agricoltura tipica e di qualità,
salvaguardando così i diritti dei consumatori.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: