Lerino, isola di monaci e vino

Lerino, isola di monaci e vino

L’isola di Lerino è un piccolo pezzo di terra, situata nelle vicinanze della baia di Cannes, in Francia.

Fin dall’antichità, il territorio si lega alla religione: sul finire del IV secolo d.C. Giunge lì Sant’Onorato di Arles, che dà all’isola il suo secondo nome (Isola di
Sant’Onorato) ed ispira la fondazione di comunità monacali e l’arrivo di pellegrini. Nel 660 si rafforza la presenza dei benedettini: Sant’Aigulfo spinge i religiosi presenti a seguire
la Regola del riformatore di Norcia.

Nasce così l’abbazia di Lerino, testimone della turbolenta vita del Mediterraneo, dalle incursioni dei pirati saraceni, ai conflitti tra le potenze marinare europee, agli scontri
marittimi delle guerre napoleoniche e mondiali.

Oggi, guerre e violenza sono alle spalle: l’isola di Lerino è tranquilla ed immersa in una natura pacifica, ed i religiosi presenti (provenienti dall’abbazia cistercense di
Sénanque) tengono vive le consuetudini secolari: preghiera e produzione di alimenti.

Soprattutto, l’Isola di Sant’Onorato è famosa per i vini, ricavati dal vigneto del monastero. Questo  situato al centro dell’isola, su un terreno calcareo ed argilloso ed è
diviso a metà tra uva per vino bianco e la collega per il vino rosso. La materia prima viene così affidata ad un team di esperti, diretto da Fratello Marie, che ha studiato
enologia presso la Scuola di Agricoltura di Hyères. I monaci possono avvalersi della consulenza di Jean Michel Novelle, Eric Verdier e Jean Lenoir.

Nascono così due diverse tipologie di vino. La prima raccoglie bianco Cuvée St Pierre (clairette con una piccola percentuale di chardonnay) e i due Syrah Cuvée St Honorat e
Cuvée St Sauveur.

La seconda è invece formata da miscele ad alta gradazione ma prodotti in quantità minori, in quanto destinati alla ristorazione d’eccellenza: Chardonnay Saint Césaire, il
Pinot Noir Saint Salonius e il Mourvèdre Saint Lambert.

I monaci offrono anche altre bevande alcoliche,grappe, acqueviti e liquori d’erbe e di frutta, ma anche olio d’oliva e caramelle all’eucalipto ed al miele. Tutti i prodotti sono acquistabili,
anche sul Web.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

www.abbayedelerins.com/ sito dell’Abbazia, permette l’acquisto online

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento