L'ENI acquista la maggioranza nei campi off-shore di Hewett

San Donato Milanese (MI) – Eni ha firmato con la compagnia Tullow Oil Limited un Memorandum of Understanding per l’acquisizione della quota di Tullow, pari al 52%, nei giacimenti del
Mare del Nord inglese e relative infrastrutture – incluso il terminale di Bacton – compresi nella Hewett Unit, il valore complessivo del’operazione è di 210 milioni di sterline.

A seguito dell’operazione Eni, che è già presente nella Hewett Unit, porta la propria quota all’89% e ne diventa operatore. L’acquisizione di una quota maggioritaria in Hewett
Unit rappresenta per Eni un importante passo avanti nella strategia di sviluppo degli stoccaggi del gas in Gran Bretagna e in Europa.

La Gran Bretagna è un importatore netto di gas ed Eni ritiene che – in ragione del continuo declino della produzione domestica – la differenza tra domanda e offerta di gas nel Paese e
quindi la volatilità dei prezzi siano destinate a crescere nei prossimi anni. Inoltre, la capacità di stoccaggio disponibile in Gran Bretagna – se rapportata alla domanda –
è significativamente inferiore rispetto alla media europea.

L’area Hewett, in ragione delle caratteristiche e della localizzazione dei giacimenti e del relativo terminale di Bacton, situato strategicamente presso il punto principale di accesso al
mercato del Regno Unito in prossimità del gasdotto Interconnector che connette il Paese con l’Europa, rappresenta per Eni un’opportunità importante di sviluppo di un impianto
offshore di stoccaggio del gas da dedicare ad attività di modulazione stagionale. Eni intende richiedere nel prossimo futuro una licenza di stoccaggio con l’obiettivo di convertire in
impianti di stoccaggio offshore alcuni giacimenti a gas esauriti di Hewett Unit. L’impianto di stoccaggio sarà il più grande della Gran Bretagna e uno dei maggiori in Europa, con
una capacità di stoccaggio di circa 5 miliardi di metri cubi di gas.

Eni è leader in Europa nel settore del gas e degli stoccaggi e considera lo sviluppo della capacità di stoccaggio come elemento core per il proprio business del gas. Sviluppare
capacità di stoccaggio significa aumentare la sicurezza delle forniture e introdurre maggiore flessibilità nella copertura della domanda nei periodi di punta, contribuendo
all’ottimizzazione del portafoglio di approvvigionamento gas. Eni confida di ottenere forti sinergie tra lo sviluppo di Hewett Unit e la quota maggioritaria detenuta nella società
Distrigas, di cui Eni ha recentemente annunciato l’acquisizione. Considerando l’elevato livello d’integrazione tra le divisioni Gas & Power ed Exploration & Production, Eni è
nella posizione unica di poter assumere un ruolo di leadership nello sviluppo di impianti di stoccaggio del gas.

Il Memorandum of Understanding firmato la scorsa notte rappresenta la base per i successivi contratti di acquisto e vendita che saranno formalizzati nelle prossime settimane. Eni confida di
poter completare l’operazione di acquisizione entro la fine del 2008, dopo avere ottenuto le opportune approvazioni delle autorità competenti.

Leggi Anche
Scrivi un commento