Le eccellenze del caffè monorigine

Le eccellenze del caffè monorigine

Il caffè Blue Mountain acquista intensità e sapore da terre lontane: matura lentamente, in Jamaica, a 2200 metri di altitudine. Coltivato da esperti di arti antiche, è poi custodito in barili di legno che ne preservano la complessità e le essenze.

Tostature attente gli donano corpo ed esaltano profumi preziosi per sprigionare note aromatiche fruttate, accattivanti, intense… l’ideale anche a casa: i grani macinati al momento nella nostra bottega preservano intatte tutte le qualità di questo caffè unico; per la sua naturale dolcezza da gustare anche senza zucchero.

Dal cuore dell’Africa

Corpo ricco e cremoso, consistenza setosa e quasi burrosa, sapore floreale e fruttato seguito da una nota sapida: la complessità aromatica del caffè Rwanda è la preziosa eredità della sua provenienza.
Coltivato con orgoglio ad elevate altitudini, sviluppa all’interno della drupa un solo chicco, un gioiello nato dal coraggio delle donne ruandesi. I chicchi, separati per colore, sono esposti al sole su African Beds, il metodo di lavorazione più antico. L’asciugatura lenta e dolce esalta questa varietà e la prepara al profilo di tostatura dedicato. Una maestria artigiana che arriva fino alla nostra bottega!

Caffè “al posto” del rum

In piantagioni esposte al sole, nutrite dal terreno vulcanico del Nevado del Ruiz, cresce il caffè Colombia Barrique Rum Fermentation, nella regione di Caldas, riconosciuta “Cultural Heritage” dall’UNESCO.
Solo le drupe di caffè più mature, di un intenso colore violaceo, sono raccolte manualmente per la lavorazione. Una volta terminata l’asciugatura, i chicchi sono pronti per la fase più importante: riposeranno all’interno di barili che abbiano contenuto la speciale “tafia” del Rum colombiano per almeno 8 anni. Questo “liquore di zucchero” cederà ai chicchi incredibili doni, per un caffè corposo e inebriante, disponibile macinato o in grani.

Leggi Anche
Scrivi un commento