La Regione Puglia al «Melting Box» di Torino

La Regione Puglia parteciperà alla Fiera dei diritti e delle pari opportunità per tutti per celebrare l’Anno Europeo delle Pari Opportunità organizzato dall’ assessorato
alle pari opportunità della Regione Piemonte ed Expo 2000 a Torino Al centro dell’attenzione i diritti, le pari opportunità e il contrasto di tutte le forme di discriminazione
basate su genere, orientamento sessuale, religione o convinzioni personali, età, origine etnica, condizioni di disabilità.

La Fiera si articola su tre giornate, in programma dal 22 al 24 ottobre, di assemblee, convegni, seminari tematici, incontri con grandi personaggi – modelli positivi del superamento delle
discriminazioni, mostre ed occasioni di messa in rete e trasferimento delle esperienze. Obiettivi prioritari sono l’incontro, il confronto la messa in rete delle politiche sull’inclusione
sociale, le politiche antidiscriminatorie, la parità di trattamento e la non discriminazione. Ma anche sensibilizzare l’opinione pubblica sui benefici di una società che valorizza
le diversità e offre le stesse opportunità a tutte le persone senza discriminazioni. L’Assessorato alla Solidarietà sarà presente con un proprio stand presso cui
ospiterà materiali inviati allo scopo dagli assessorati provinciali alle politiche sociali e alle pari opportunità, nonché dalle istituzioni regionali di parità e
dai Centri Servizi per il Volontariato. “In quella occasione – spiega l’assessore Elena Gentile- daremo spazio alla legge sulle politiche di genere e alle iniziative in corso in materia di
conciliazione vita – lavoro, al piano diritti in rete, al piano sull’immigrazione”.

“Inoltre – preannuncia la Gentile – incontreremo la Regione Piemonte per verificare la possibilità di realizzare uno scambio di esperienze in tema di disabilità ed in particolare
sull’uso delle nuove tecnologie per promuovere l’inclusione sociale”. Duplice dunque lo scopo di questa partecipazione a Torino: “la nostra presenza avrà uno scopo ‘esplorativo’ per
individuare buone prassi che si possano efficacemente replicare in Puglia e per informare circa le importanti sperimentazioni in corso nella nostra regione.

Leggi Anche
Scrivi un commento