La GDF sequestra 500.000 capi di abbigliamento di origine cinese

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Livorno, in collaborazione con funzionari doganali, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria 3 persone responsabili dei reati di contrabbando
aggravato, falsità ideologica, contraffazione e ricettazione.

L’attività di servizio è stata avviata a seguito dell’individuazione, presso il locale scalo portuale, di capi di abbigliamento di provenienza cinese i cui valori dichiarati
all’atto della presentazione della documentazione doganale sono risultati notevolmente inferiori rispetto ai prezzi di mercato.

I successivi sviluppi investigativi hanno consentito ai finanzieri di individuare la società importatrice e di sottoporre a sequestro, nel corso di diverse operazioni condotte in Toscana
e nel Lazio, oltre 500 mila capi di abbigliamento.

Leggi Anche
Scrivi un commento