La Catering Unit di Oman Air accreditata come Centro di formazione per la sicurezza alimentare dal CIEH

La Catering Unit di Oman Air accreditata come Centro di formazione per la sicurezza alimentare dal CIEH

Altro prestigioso riconoscimento per la Catering Unit di Oman Air all’aeroporto Internazionale di Muscat, che è stata accreditata come centro di
formazione di livello 01 e 02 per la sicurezza alimentare dal CIEH (Chartered Institute of Environmental Health).

Ciò rafforzerà ulteriormente la consapevolezza dello staff riguardo l’importanza della sicurezza alimentare all’interno delle cucine di
Oman Air.

Per la Catering Unit di Oman Air la soddisfazione del cliente è fondamentale e questo riconoscimento farà si che il cliente si senta sempre più appagato, contribuendo ad
aumentare la reputazione e il business di Oman Air. La Catering Unit ha attualmente due trainer certificati, entrambi esperti nel campo della gestione della sicurezza alimentare.

Il Chartered Institute of Environmental Health (CIEH) ha sede in Gran Bretagna ed è riconosciuto a livello internazionale quale voce autorevole e professionale nell’ambito della
protezione dell’ambiente. Il CIEH è anche l’organizzazione leader in Gran Bretagna per quanto riguarda il rilascio di qualifiche professionali nell’ambito della certificazione della
sicurezza alimentare, della salute e della protezione dell’ambiente.

La Catering Unit di Oman Air, con l’intento di elevare la qualità del servizio ma anche di migliorare le conoscenze e le competenze dei propri addetti, ha cominciato a sviluppare il
corso certificato CIEH di sicurezza alimentare già nel 2010. In seguito a questa certificazione, Oman Air ha ora completato con successo il primo corso con 27 partecipanti.

Oltre ai vantaggi derivati dell’avere un curriculum riconosciuto a livello internazionale riguardo la sicurezza alimentare, la Catering Unit di Oman Air ha anche ottenuto notevoli vantaggi
economici organizzando il corso al proprio interno, soprattutto in termini di risparmio sui costi. Dato che la partecipazione ai corsi è organizzata in base all’operatività della
Catering Unit, non ci sono perdite in termine di ore-lavoro.

I contenuti del processo di formazione sono studiati su misura per affrontare le particolari esigenze organizzative di Oman Air.

In accordo col rigoroso programma di controllo della sicurezza alimentare di Oman Air, la Catering Unit sta progettando di far ottenere a tutti i suoi addetti la certificazione CIEH e sta
pensando all’eventualità di espandere il proprio servizio aprendolo al pubblico.

Parlando dei successi ottenuti da Ms Tawhida Al Kindy – responsabile della qualità e vera forza trainante del progetto – il GM del Catering Aaron Claxton ha lodato gli sforzi volti a
raggiungere questi incredibili risultati in un tempo così breve. Per il 2011 Oman Air ha grandi progetti rivolti al miglioramento della propria immagine e, di pari passo, all’aumento
della propria clientela business.

Il coinvolgimento del personale e la sua formazione sono una strategia fondamentale di questo programma e l’impegno continuo del management nel coltivare nuovi talenti è entusiasmante ed
essenziale per la nostra crescita.

Vale la pena ricordare che il Catering Business Unit di Oman Air presso l’aeroporto internazionale di Muscat ha posto una pietra miliare nell’essere il primo catering di una compagnia aerea in
Medio Oriente e nella regione del Golfo, ad ottenere la prestigiosa certificazione di Hazard Analysis Critical Control Point (HACCP), un Food Safety Management System ISO 22000.

Alcune informazioni su OMAN AIR

Oman Air è la compagnia aerea di bandiera del sultanato dell’Oman fondata nel 1993.

La compagnia ha affrontato una forte crescita in questi anni e ha reso Muscat un importante hub per il traffico nel Medio Oriente, supportando il settore commerciale, industriale e turistico.

La compagnia opera attualmente voli internazionali diretti da Muscat per destinazioni del Golfo come Abu Dhabi, Bahrain, Doha, Dubai, Jeddah, Riyadh, Kuwait, Al Ain e Ras Al Khaimah. In Medio
Oriente vola verso il Cairo in Egitto, Beirut in Libano e Amman in Giordania. Oman Air, inoltre, opera verso dieci destinazioni in India: Mumbai, Chennai, Kochi, Thiruvananthapuram, Hyderabad,
Delhi, Lucknow, Bangalore, Kozhikode e Jaipur. La compagnia collega altre importanti destinazioni nel subcontinente indiano quali: Chittagong in Bangladesh, Karachi, Islamabad e Lahore in
Pakistan e Colombo in Sri Lanka. Serve inoltre le Maldive e, in Asia, Bangkok in Tailandia e Kuala Lampur in Malesia.

Tra le destinazioni europee Oman Air opera su Londra, Parigi, Monaco, Francoforte e Milano Malpensa. Da giugno 2010 ha cominciato ad operare anche per Dar Es Salaam in Tanzania e, da settembre,
per Damman in Arabia Saudita e per Kathmandu in Nepal.

La flotta di Oman Air è composta da Boeing 737 e Airbus A330. Attualmente possiede quindici B737-700/800, tre A330-200, tre A330-300 e due ATR 42-500. Nel 2011 verrà consegnato un
altro A330-300.

Recentemente Oman Air ha siglato un contratto con Embraer per l’acquisto di 5 aeromobili Embraer 175 della famiglia E-Jets, con i diritti d’acquisto per altri 5 aeromobili. La prima consegna
è programmata per il primo trimestre del 2011. Per il futuro Oman Air ha ordinato 6 Boeing 787 Dreamliners, la cui consegna è prevista per il 2014.

Oman Air ha introdotto ad ottobre del 2009 la sua First Class Mini Suite che rappresenta un ulteriore passo avanti nella qualità e comfort per il passeggero. All’inizio del 2009, ha
presentato la nuova poltrona letto totalmente reclinabile della Business Class posizionandosi ai livelli della First Class di altre compagnie aeree. La poltrona è disponibile su tutti i
nuovi Airbus wide-body.

Oman Air è stata la prima compagnia aerea del mondo ad offrire la totale connettività a bordo (cellulare e internet).

Oman Air e Malaysia Airlines hanno siglato un accordo di code-share nel giugno del 2010, offrendo così ai loro passeggeri ancora più destinazioni internazionali. I passeggeri Oman
Air che già volano direttamente a Kuala Lumpur e Bangkok, grazie all’accordo, hanno a disposizione quattro nuove destinazioni in Malesia – Langkawi, Kota Kinabalu, Penang, Kuching e due
nuove destinazioni in Asia – Singapore e Hong Kong. I passeggeri che invece volano da Kuala Lumpur a Muscat hanno collegamenti per Amman e Kuwait City e più scelta dall’Oman per Dubai e
Beirut.

www.omanair.com

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento